Buoni Fruttiferi Postali, l’incubo di tanti italiani: l’avviso di Poste Italiane

I Buoni Fruttiferi Postali hanno una scadenza e dopo qualche anno cadono in prescrizione. Poste Italiane avvisa del pericolo di perdere i propri risparmi.

Scopriamo quali sono i Buoni Postali che presto andranno in prescrizione e come evitare di perdere i soldi.

Buoni Fruttiferi Postali
Canva

I piccoli risparmiatori spesso scelgono di investire nei Buoni Fruttiferi Postali. Rappresentano uno strumento utile per tutelare i propri soldi senza rischiare la perdita del capitale. Si tratta, infatti, di un investimento privo di rischi dato che i Buoni sono garantiti dallo Stato Italiano. I rendimenti non sono certo altissimi ma consentono comunque di far crescere i risparmi nel tempo. Volgendo uno sguardo al passato, invece, si noteranno interessi molto alti. I nostri nonni o bisnonni potrebbero aver accumulato una piccola fortuna grazie a Buoni di Poste Italiane. Nel tempo i guadagni sono diminuiti ma le sottoscrizioni sono rimaste. La lunga durata del prodotto può far dimenticare ad un titolare di essere proprietario di un Buono oppure la scadenza del Buono stesso. Sarebbe un vero peccato perché dovesse arrivare la prescrizione si perderebbe tutto il guadagno accumulato nel tempo. E con riferimento a vecchi Buoni potrebbe trattarsi di cifre importanti.

Buoni Fruttiferi Postali e prescrizione, cosa sapere

Poste Italiane ricorda ai sottoscrittori di Buoni Fruttiferi Postali di verificare la scadenza dato che una volta raggiunta gli interessi non vengono più prodotti. In più, trascorsi dieci anni i Buoni cadono in prescrizione e si perderà il capitale versato e gli interessi accumulati.

L’azienda italiani segnala la prossima prescrizione per alcuni Buoni in particolare. Il riferimento è ai Bfp 18 mesi della serie D19, D20, D21, D22, D23, D24, D25, D26, D27, D28, D29, D30 che sono stati emessi dal mese di luglio 2011 a giugno 2012. Nel 2023 scadranno anche i Btf Plus 18 mesi con serie Z01, Z02, Z03, Z04, Z05, Z06, Z07, Z08, Z09, Z10, Z11 emessi da agosto 2011 a giugno 2012.

Altre scadenze del 2023

Un’altra scadenza riguarda i Buoni intestati ai minori nati dal 1° gennaio 1995 al 31 dicembre 1995. Continuiamo con i titoli della serie O (gennaio-dicembre 1983), il Btp 170 Cdp Fedeltà con serie TF204A191107 (dal 7 novembre al 31 dicembre 2019) e il Btp 170 Cdp Premium con serie TF304A191118 (18 novembre-31 dicembre 2019).

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Da verificare, poi, il possesso dei Buoni Fruttiferi Postali 3×4 serie T01 emessi tra il 24 novembre 2011 e il 31 ottobre dello stesso anno, serie T02 (1° novembre-30 novembre 2011) e serie T03 (1° dicembre- 31 dicembre 2011). In scadenza nel 2023 anche i Buoni per i minori nati dal 1° gennaio 2005 al 31 dicembre 2005 e i Btp ordinari serie Q (gennaio-dicembre 1993) e serie A5, A6, A7, A8 e A9 con emissione da gennaio a dicembre 2003.