La moneta dei sogni oggi vale 2.000 euro: qualcuna ancora in giro c’è…

Monete che possono cambiare la vita di chi le possiede. Ritrovarle oggi, potrebbe essere una vera impresa.

Certe storie possono ripetersi all’infinito, le logiche che fanno in modo che queste di fatto accadono si poggiano su solide dinamiche regolate da un unico grande motore, il mercato. Stiamo parlando del collezionismo e di come questo gigantesco universo possa in qualche modo vantarsi di fare storia a se, di riconoscersi forse come unico contesto in grado di gestire particolarissime situazioni. Di pari passo aumentano a dismisura gli appassionati in ogni parte del mondo.

Moneta 100 lire preziosa
Eco di Milano

In questo particolare momento storico il contesto collezionistico brilla di una luce nuova. Non parliamo di fatti recentissimi, certo, ma di qualcosa che in qualche modo “vive” da qualche decennio. La presenza del web, l’arrivo di questa forza motrice capace di trasformare totalmente il volto e l’essenza di qualcosa prima d’oggi già decisamente radicata nella nostra società. Oggi cambiano i codici, cambia il linguaggio, si modifica, insomma ogni cosa.

Negli ultimi anni, infatti, il mondo del collezionismo è stato capace di presentarsi agli stessi appassionati, nuovi o già radicati in un modo tutto nuovo, molto più avvolgente, molto più convincente e funzionale ai nuovi linguaggi, alle nuove modalità di approccio. I collezionisti, insomma, di vecchia data o meno, si sono ritrovati di fronte qualcosa di apparentemente nuovo, con i contenuti però classici, proposti in un modo assolutamente nuovo e più efficace.

Allo stato attuale delle cose, un semplice appassionato o un collezionista, per l’appunto di vecchia data si collega alla rete e può accedere attraverso il web a milioni e milioni di pagine dedicate all’universo collezionistico. Se volessimo parlare soltanto di quel che riguarda il settore delle monete, ad esempio, potremmo descrivere un universo a parte, qualcosa che ha regole ben precise, contraddistinto da dinamiche assolutamente proprie.

Milioni di pagine, si diceva, fornite di descrizioni, immagini, riflessioni, confronti. Esemplari esaminati sotto ogni punto di vista. Ovviamente valutazioni e considerazioni di qualsiasi natura. Per gli stessi utenti, poi, la possibilità d’interagire tra loro, di scambiare pareri e opinioni. Di acquistare o vendere i propri esemplari in tutta sicurezza. In più la possibilità concreta di partecipare ad aste online o in presenza, spesso organizzate dalla stesse piattaforme.

La sfida, insomma, è tutta oggi nella ricerca degli esemplari considerati più preziosi in assoluto. Al centro di tutto i soliti criteri, elementi caratterizzanti che fanno schizzare in altro la valutazione di un dato esemplare. Anno di conio, contesto sociale e politico di riferimento, appartenenza eventuale a serie speciali, tiratura, soggetto rappresentato e presenza, nel caso di errori di conio oppure difetti vari. Chiaramente da tenere in considerazione anche lo stato di conservazione dei vari esemplari.

Monete, la sfida è aperta: l’esemplare da 100 lire che può valere fino a 3000 euro

Moneta 100 lire
Web

In questo specifico caso prenderemo in considerazione uno degli esemplari più celebri in assoluto della collezione della vecchia lira, l’esemplare da 100 lire. Coniato dal 1954 fino al 1989, questa moneta rappresenta una vera e propria perla di quella che è la tradizione numismatica italiana. Su uno dei lati della moneta una testa coronata di alloro, la dicitura “Repubblica Italiana”. Sull’altro lato il ritratto della dea Minerva che impugna una lancia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tra gli esemplari più rari in assoluto troviamo quello che rappresenta una vera e propria versione di prova coniato nel 1954. Stiamo parlando di un pezzo davvero molto raro. Un eseplare, che all’asta giusta potrebbe arrivare a valere, se tenuta in ottime condizioni di conservazione, anche una cifra vicina ai 3000 euro. Un pezzo assolutamente unico insomma. Uno dei vanti della collezione della vecchia lira, una moneta che in tre diversi secoli è stata accanto all’Italia in ogni momento, dal più tragico a quello più carico di speranza. Pezzi da collezione insomma, che ancora oggi fanno letteralmente impazzire milioni di appassionati in ogni angolo del pianeta.