Richiamo alimentare: chi ha acquistato questi articoli, deve restituirli subito

Un richiamo del Ministero della Salute ha lanciato un allarme alimentare indirizzato nei confronti di 5 articoli, potenzialmente dannosi.

Il Ministero della Salute ha intimato il richiamo di alcuni prodotti venduti dalla maggior parte dei supermercati, sparsi in giro per Italia. A quanto pare si tratta di un vero e proprio allarme alimentare, per il quale è stato disposto il ritiro dagli scaffali e la restituzione per coloro che hanno già acquistato questi prodotti.

allarme alimentare
Adobe stock

Il Ministero della Salute, tramite la propria piattaforma digitale, ha disposto il ritiro di 5 articoli dagli scaffali dei supermercati. Le segnalazioni fanno riferimento alla sicurezza degli alimenti che, a quanto pare, possono essere dannosi e nocivi per la salute umana.

Per questo motivo, così come si legge nel comunicato del Ministero, i consumatori che hanno già acquistato tali prodotti sono tenuti a restituirli immediatamente al punto vendita.

Tra l’altro, così come stabilito dalla normativa vigente, in questi casi il consumatore ha il diritto al rimborso totale del costo del prodotto o alla sostituzione dello stesso.

I prodotti per i quali è stato ordinato il ritiro sono 5 e le motivazioni sono le stesse.

Allarme alimentare: seri rischi per la salute

I motivi che si celano dietro i richiami disposti dal Ministero della Salute riguardano principalmente il rischio chimico. Gli alimenti contaminati presentano alti quantitativi di ossido di etilene, che superano i limiti imposti dalle normative vigenti.

Prima di scoprire quali sono gli effetti dannosi di questa sostanza sul nostro organismo, sveliamo i nomi dei prodotti ritirati dal mercato.

Gli articoli richiamati dal Ministero della Salute sono cinque:

  • I noodles del brand “Lucky Me” chi è gestito dalla Fresh Tropical Srl by Jawad. Il richiamo è stato disposto per le versioni Original, Kelamansi e Hotchili con scadenza 21/12/2022. I tre richiami fanno riferimento ai prodotti contrassegnati dai seguenti numeri di Lotto: 1798, 1799 e 1800.
  • I Pancit Canton Chilimansi
  • I noodles Beef Mami.

Per tutte le cinque segnalazioni effettuate dal Ministero della Salute il rischio è di tipo chimico, a causa degli elevati quantitativi di ossido di etilene.

Cos’è l’ossido di etilene e quali sono gli effetti sulla salute

L’ossido di etilene è un gas, la cui funzione è quella di disinfettare e sterilizzare. La sostanza è largamente utilizzata nell’industria alimentare. Anche se in Europa è stato vietato, il gas è molto usato negli altri paesi. Per questo motivo, anche delle dispense e sulle tavole degli italiani arrivano prodotti come burger vegetali, sughi pronti, yogurt e gelati che contengono la suddetta sostanza.

Grazie alle sue proprietà disinfettanti e disinfestanti contro batteri, funghi e virus l’ossido di etilene è un gas utilizzato da tempo. Questa sostanza è adoperata negli ospedali, per le sue eccellenti capacità di sterilizzazione di materiali e dispositivi medici e chirurgici.

Purtroppo l’ossido di etilene è spesso utilizzato anche per la decontaminazione dei silos e dei magazzini, in cui sono conservati gli alimenti. Da qualche anno a questa parte in Europa tale gas non è più utilizzato in ambito alimentare, ma all’estero succede ancora.

È, dunque, chiaro che gli alimenti che potrebbero potenzialmente contenere ossido di etilene sono quelli confezionati. Fermo restando che non tutti i prodotti sono contaminati da questa sostanza chimica. Tuttavia, è davvero difficile individuare in maniera oggettiva gli alimenti da evitare, perché potrebbero essere contaminati da ossido di etilene.

Fate attenzione a questi prodotti

Ma osservando con attenzione le etichette dei prodotti che provengono dall’India, dalla Turchia, dalla Cina, dal Paraguay e dall’Argentina è possibile notare la presenza di due sigle: E410 ed E412. Quando questi due sequenze alfanumeriche sono presenti sulle etichette di un prodotto alimentare, indicano l’utilizzo dell’ossido di etilene nel processo di produzione alimentare.

Gli effetti di questo prodotto sulla salute umana sono estremamente serie e da non sottovalutare. Di fatto l’ossido di etilene, essendo un gas, viene introdotto nell’organismo tramite inalazione e comporta gravi effetti come tosse, mal di testa, vomito e nausea.

Nei casi più gravi, di esposizione ad alti quantitativi di ossido di etilene, può provocare mutazioni che sono la causa di cancro e interferiscono con la capacità riproduttiva dell’organismo. È stato scientificamente dimostrato che l’esposizione a questo gas aumenta l’incidenza di linfomi e leucemie.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news.


  1. Telegram - Gruppo base