Quanto si guadagna su Onlyfans? Come funziona, le cifre stellari

Onlyfans la piattaforma social per monetizzare i propri contenuti

Onlyfans è una piattaforma digitale che fa molto discutere in merito alla prospettiva di guadagni favolosi. In effetti, fans only permette agli utenti di creare foto, video oppure dirette in streaming da pubblicare condividendoli con i propri iscritti per monetizzare. Vediamo quindi come funziona in concreto.

Come funziona la piattaforma Onlyfans

Onlyfans risale al 2016 ed è un social network ideato da Tim Stokely. Molti lo considerano licenzioso perché non vieta contenuti erotici ma, in realtà, gli argomenti trattati sono molto vari (moda, viaggi, bricolage e sport risultano tra i più gettonati). In ogni caso, non esiste censura tranne che per foto e video considerati illegali. I “content creator” sono gli utenti che preparano e caricano i loro contributi. Alcuni di loro lo considerano un lavoro a tempo pieno mentre altri usano Onlyfans nei momenti di svago per arrotondare le entrate. Video e foto devono essere di alta qualità per poter monetizzare e alla domanda only fans cosè e come si usa si può rispondere che è una piattaforma molto facile da gestire. La creazione dell’account è gratuita però su come vedere Onlyfans le cose cambiano: non si può infatti visualizzare nulla sulla piattaforma senza abbonamento mensile o annuale e il prezzo lo decidono proprio i creator che sono i beneficiari di questi abbonamenti. Lo scopo di questo servizio è infatti quello di far guadagnare chi crea contenuti e Onlyfans ha un’entrata economica garantita, trattenendo il 20% di ogni abbonamento che i fan sottoscrivono.

Come si crea un account su Onlyfans e quali sono i guadagni

Il social Onlyfans offre un’app che funziona su smartphone Apple e Android, ma si accede anche da computer. L’importante è creare l’account fan se si vuole solo visualizzare i contenuti altrui, oppure “Creator” per chi vuole caricare foto e video. Il servizio è solo per utenti maggiorenni che si registrano inserendo mail, password e coordinate bancarie. Il creator clicca quindi su “crea nuovo post” e realizza il contenuto aggiungendo anche testi che invitano le persone a visionarlo. Il sistema è facile da usare e foto o video vanno on line in pochi minuti, a meno che non siano censurati se istigano all’odio e alla violenza. A questo punto, affrontiamo l’argomento guadagno che non è certo uguale per tutti. Spicca il caso della rapper americana Bhad Bhable che ha guadagnato su Onlyfans 1 milione di dollari in appena 6 ore. Tuttavia, uno sconosciuto con pochi follower può togliersi dalla testa guadagni così stellari che, peraltro, non avevano niente a che fare con contenuti per adulti. In ogni caso, il creator può migliorare la sua condizione economica se aumentano gradualmente i suoi abbonamenti. Ai principianti si consigliano 2 strategie per incrementare i guadagni: iniziare con prezzi bassi e praticare sconti oppure inserire contenuti gratuiti per incuriosire gli utenti della piattaforma. Solitamente s’imposta un prezzo mensile che varia da 5 a 50 dollari, ma un creator agli inizi dell’attività non guadagna più di 180 dollari al mese. Inoltre, i follower possono inviare mance ai creator più meritevoli, incrementando le loro entrate. Ci vuole quindi pazienza per realizzare profitti consistenti e ricordiamo che le leggi fiscali in Italia impongono l’apertura della partita Iva per chi dichiara più di 5.000 euro l’anno.