Bollo auto, attenzione alla scadenza di dicembre

Nuova scadenza per il bollo auto, che arriva a dicembre. Ma esistono modi per pagarlo meno del dovuto o per essere esentati.

Il Bollo auto, cioè la tassa sulla proprietà di un’automobile, è una tassa regionale che va pagata da chiunque possegga una vettura.

Bollo Auto
Eco di Milano

È una delle principali finti di entrate delle regioni, ma anche una delle tasse più evase in Italia. Dato il suo importo solitamente piuttosto basso poi, sarà probabilmente oggetto del condono fiscale inserito nella manovra finanziaria, almeno per quelli non pagati fino al 2015. A dicembre si avvicina una scadenza molto importante per il pagamento di questa tassa, ma esistono anche modi per evitare di pagarla o per ottenere sostanziali sconti. Le opzioni variano però da regione a regione.

Bollo Auto, le scadenze di dicembre

Chiunque possegga un’automobile in Italia è tenuto a pagare il Bollo Auto. Una tassa regionale, che costituisce una parte sostanziale degli introiti di questi enti locali, ma anche largamente evasa e tra quelle di più difficile riscossione. Il Bollo Auto varia molto nel suo importo, soprattutto a seconda di quanto l’automobile impatti a livello ambientale e sulle infrastrutture stradali.

Il meccanismo di riscossione del Bollo auto prevede che questo vada pagato entro il mese successivo alla scadenza. Quindi per tutti gli automobilisti a cui è scaduto il bollo a novembre 2022, la data di pagamento della tassa sarà il 31 dicembre 2022. Allo stesso modo, per coloro a cui il Bollo Auto scadrà nel corso del mese di dicembre, il pagamento dovrà avvenire entro il 31 gennaio 2023. Ma esistono diverse casistiche in cui il Bollo Auto no è dovuto o può essere scontato sensibilmente.

Sconti e esenzioni: come averle e chi ne ha diritto

Il Bollo Auto non è soltanto un modo per le regioni di finanziare le proprie spese. Viene utilizzato anche per incentivare l’acquisto di alcune automobili piuttosto che altre. Ad esempio, molte regioni esentano dal pagamento del Bollo Auto per i primi anni chi acquista un’auto a basse emissioni come un’auto elettrica. Esistono poi sconti legati al contrasto all’evasione.

Il fatto che così tanti automobilisti non paghino il bollo è un problema per le regioni, che non hanno un afflusso di denaro sicuro da questa tassa. Quindi alcune di esse, come la Lombardia, offrono uno sconto a tutti coloro che scelgono per il pagamento del Bollo Auto la domiciliazione bancaria piuttosto che il pagamento classico. In questo modo alla fine del mese successivo alla scadenza, il Bollo Auto si paga in automatico scalando il denaro dovuto direttamente dal conto corrente. Per la regione si tratta di soldi sicuri, per l’automobilista di uno sconto sulla tassa. Nel caso della Lombardia questo ammonta al 15 per cento.

Ci son poi casi in cui il Bollo Auto viene del tutto annullato. Il più comune è quello delle auto d’epoca. Se si vuole possedere un’auto con più di 30 anni di età e per fini collezionistici, quindi senza guidarla sulle strade, si è esentati dal bollo auto. Inoltre sono esentati dal Bollo Auto molte persone con diverse disabilità che rimangono però in grado di guidare.