Se hai un animale in casa ora sei doppiamente fortunato: c’è un Bonus per te

Il Bonus animali domestici è dedicato a tutte le persone che si prendono cura di un amico a quattro zampe. Scopriamo come funziona.

Tutti i cittadini con animali domestici possono accedere al Bonus apposito a condizione che rispettino alcune condizioni.

Bonus animali domestici
Eco di Milano

I fedeli amici a quattro zampe, cani e gatti, sono parte integrante della famiglia. Con il loro affetto e gli sguardi pieni d’amore riempiono di gioia le case degli italiani ma prendersi cura di loro ha un costo, spesso molto oneroso. Proprio come per i bimbi, infatti, bisogna tenere sotto controllo il loro benessere acquistando cibo specifico per ogni fase di crescita, effettuando spesso visite dal veterinario, verificando allergie o problemi di salute particolari da gestire con appositi medicinali. Tutto questo, come detto, costa  e non sempre si hanno le risorse per mettere in atto tutti gli accorgimenti del caso. Qui interviene un Bonus dedicato attivato dal Governo lo scorso gennaio. Compie, dunque, quasi un anno ma non tutti i proprietari di animali domestici ne sono a conoscenza. È dunque giunto il momento di approfondire la misura per capire come e quanto risparmiare.

Bonus animali domestici, come funziona

Il Bonus presente nella Legge di Bilancio 2022 si presenta sotto forma di detrazione fiscale del 19% sulle spese sostenute per le cure veterinarie e per l’acquisto di medicinali dedicati agli amici a quattro zampe. Il tetto massimo di spesa è di 550 euro, la detrazione scatta non appena si supera la franchigia di 129,11 euro.

Per poter scaricare le spese occorrerà che siano rigorosamente pagate con mezzi di pagamento tracciabili – come Bancomat e carte di credito – o che si presenti lo scontrino o la fattura contenente il codice fiscale del richiedente. Condizione necessaria per poter avere accesso alla misura è che l’animale per cui si chiede la detrazione sia legalmente detenuto a scopo di compagnia oppure per pratica sportiva. Di conseguenza, la domanda dovrà includere la documentazione che attesta il possesso legale dell’animale domestico con microchip e iscrizione all’anagrafe.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Come ottenere la detrazione

Per ottenere la detrazione del 19% occorrerà compilare la sezione “Altre spese” del modello 730 – oramai a giugno 2023 – con richiedente il tutore legale dell’amico a quattro zampe. Non è richiesto alcun limite ISEE per accedere al Bonus ma solamente la detenzione legale dell’animale. Rimangono esclusi dalla misura gli animali da allevamento e detenuti da attività commerciali e agricole.