Isee, c’è il modo per ‘aggirare’ il saldo e la giacenza media dei conti: a saperlo prima!

Fare l’Isee evitando di dover andare in banca o in posta a richiedere saldo e giacenza media dei conti è possibile. Ecco come fare.

Buone notizie per tutti coloro che devono rinnovare l’Isee, ma non vogliono perdere tempo in banca o in Posta per richiedere la giacenza media e il saldo dei conti. Grazie a questa importante novità, infatti, a partire dal 2023 tutto ciò è possibile in modo facile e veloce. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere.

Isee
Foto © Pixabay/ AdobeStock /Canva

Siamo ormai giunti alla metà di novembre. Questo vuol dire che fra qualche settimana dovremo dire addio all’anno in corso per dare il benvenuto al 2023. Un anno particolarmente atteso che, si spera, porterà con sé delle notizie positive, dal punto di vista sia economico che delle relazioni sociali.

Proprio in vista del prossimo anno, sono già in molti a volgere un occhio di riguardo alle possibili agevolazioni. Per accedere a queste ultime sarà necessario nella maggior parte dei casi richiedere l’Isee.

Ebbene, proprio soffermandosi su quest’ultimo interesserà sapere che fare l’Isee evitando di dover andare in banca o in posta a richiedere saldo e giacenza media dei conti è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere.

Isee, evitare il saldo e la giacenza media dei conti è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto giungono buone notizie per tutti coloro che devono rinnovare l’Isee, ma non vogliono perdere tempo in banca o in Posta per richiedere la giacenza media e il saldo dei conti. Grazie a questa importante novità, infatti, a partire dal 2023 tutto ciò è possibile. Ma come fare? Ebbene, bisogna sapere che alla fine del 2022 scade l’Isee.

Per questo motivo nel 2023 bisognerà provvedere al relativo rinnovo. I soggetti interessati devono provvedere a presentare la DSU, ovvero la Dichiarazione sostitutiva unica. Tra i documenti richiesti per provvedere alla relativa compilazione si annoverano le dichiarazioni dei redditi di tutti i componenti del nucleo familiare, oltre al saldo e alla giacenza media dei conti correnti sia postali che bancari, risalenti al 31 dicembre 2021.

Per ottenere tale documentazione, pertanto, bisogna recarsi presso l’istituto di credito di riferimento per richiedere il saldo e la giacenza media. In alternativa è possibile fare tutto comodamente online. Non parliamo solo dei vari servizi di home banking. Bensì della possibilità di provvedere al rinnovo dell’Isee sul sito dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

A tal fine bisogna effettuare l’accesso attraverso le proprie credenziali SPID, CIE o CNS. Per ottenere l’Isee, inoltre, è necessario avere l’autorizzazione da parte dei componenti maggiorenni del nucleo familiare. Tale autorizzazione deve essere data da ogni membro autorizzato sempre sul sito dell’Inps.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In questo modo il dichiarante, durante la fase di compilazione della DSU non deve fare altro che inserire il codice fiscale di ogni membro maggiorenne. L’istituto di previdenza provvederà a controllare i vari dati, compresi quelli reddituali e patrimoniali che usciranno in automatico. Questo grazie ai dati che ogni anno i vari istituti di credito trasmettono all’Inps e all’Agenzia delle Entrate.