Rispolverate i vostri vecchi cellulari: valgono una fortuna!

Smanie collezionistiche hanno ormai preso possesso del nostro quotidiano. Oggi più che mai la parola d’ordine è recuperare qualsiasi cosa.

Ai giorni nostri la percezione di ciò che in qualche modo rappresenta la testimonianza di epoche storiche passate assume sempre un contorno di profondo fascino. Spesso ci troviamo nelle condizioni di rivalutare, ad esempio oggetti che per nessuna ragione, in precedenza avevamo mai considerato, semplicemente andando a considerare le evoluzioni degli ambienti collezionistici. Vecchi oggetti, magari presenti in casa nostra che oggi valgono oro.

Vecchi telefoni
Adobe

Il mondo del collezionismo negli ultimi anni ha vissuto una vera e propria trasformazione, determinata da un elemento in particolare che ha letteralmente stravolto ogni forma di approccio da parte dei vari appassionati in giro per il mondo. Se prendiamo in analisi ad esempio il settore delle monete o delle banconote ci rendiamo conto di quanto l’evoluzione tecnologica abbia, in questi anni giocato un ruolo assolutamente fondamentale in questo scenario.

Milioni e milioni di pagine web dedicate, questo vale per le monete e per le banconote oppure per qualsiasi altro contesto specifico. La possibilità di visionare informazioni, immagini e valutazioni in tempo reale. Approcciarsi con i vari appassionati sparsi in giro per il mondo, confrontarsi con loro, avere la possibilità di scambiare pareri, opinioni ed anche chiaramente esemplari in tutta sicurezza. Acquistare e vendere a chilometri e chilometri di distanza.

Inoltre numerose piattaforme web organizzano vere e proprie aste on line, o anche in presenza che rappresentano una opzione davvero interessante per gli appassionati che potrebbero ritrovarsi di colpo proprietari di pezzi assolutamente unici. Ma la smania di collezionismo ha ormai pervaso ogni aspetto del nostro quotidiano. Sempre più spesso leggiamo di oggetti che avremmo definito più che comuni che di colpo prendono ad acquisire valutazioni assolutamente impensabili.

Una delle ultime passioni dei collezionisti di tutto il mondo, in qualche modo una delle ultime “visioni” riguarda i vecchi telefoni cellulari. Oggetti del quotidiano di qualche decennio fa che tornano più che mai attuali attraverso le dinamiche di un contesto molto particolare capace di far schizzare alle stelle qualsiasi valutazione. I più ricercati, per ovvie ragioni risultano essere quelli utilizzati in tutti gli anni novanta, quelli della vera e propria rivoluzione insomma.

Uno dei telefoni cellulari di quel periodo storico che oggi risulta essere tra i più apprezzati e ricercati di tutti è senza alcun dubbio l’Ericsson T10. Stiamo parlando in uno dei modelli più in voga ad un certo punto degli anni novanta. In molti casi, questo specifico esemplare, è forse ancora presente, magari in molte abitazioni. Lanciato nel settembre del 1999 questo telefonino è stato il primo in assoluto a considerare la presenza di uno sportello di chiusura. Display monocromatico ed antenna. Numerose furono le offerte dei vari gestori che in quegli anni video protagonista il modello in questione.

Collezionismo, il vecchio cellulare torna di moda: i modelli più ricercati

Attualmente il modello in questione, in base a quanto emerso da alcune indagini effettuate. Ricerche tra quelle che sono le dinamiche del mercato collezionistico detiene una valutazione che oscilla tra i 1900 euro ed i 2000 euro. Cifre altissime insomma, assolutamente inimmaginabili. Stiamo parlando di un esemplare di telefono cellulare che ad un certo punto degli anni novanta era considerato il più evoluto in assoluto, inoltre dal design assolutamente ricercato ed apprezzato da qualsiasi estimatore.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I tempi cambiano insomma, ed oggetti che fino a qualche anno fa consideravamo di uso comune oggi di colpo diventano gemme preziose letteralmente introvabili. Magari, per dire, qualche tempo prima uno di questi esemplari era presente in casa vostra ed è capitato di liberarsene con assoluta leggerezza. Ovviamente, non potendo chiaramente immaginare cosa sarebbe potuto accadere qualche anno dopo. Spesso la dinamica è questa. Vecchi oggetti che di colpo diventano veri e propri tesori. Il collezionismo, nient’altro che questo.