Doppia cittadinanza, vantaggi e costi del secondo passaporto

Le doppia cittadinanza permette di ottenere alcuni vantaggi, ma è spesso complessa da ottenere e costosa.

Avere un doppio passaporto permette di viaggiare di più, ma comporta anche alcune procedure burocratiche e soprattutto costi economici.

doppia cittadinanza
Pixabay

Ovviamente non tutti possono ottenere la doppia cittadinanza. Esistono però diverse situazioni in cui può essere riconosciuto il doppio passaporto, e ognuna di queste richiede procedure particolari. I vantaggi però sono diversi, soprattutto se si ottiene la cittadinanza del paese in cui si risiede o se il proprio passaporto di origine non è molto forte. La forza di un passaporto si misura nel numero di paesi in cui permette di viaggiare. Avere il passaporto di uno stato dell’Unione Europea comporta poi tutta un’altra serie di vantaggi che derivano dall’essere cittadino UE, in un’area geografica molto grande con moltissime opportunità.

Come si ottiene la doppia cittadinanza: Ius Soli e Ius Sanguinis

Esistono due modi principali per ottenere la doppia cittadinanza: il diritto di nascita e il matrimonio. Nel primo di questi casi, il più comune, il diritto alla doppia cittadinanza dipende dalle leggi del paese in cui si nasce. Anche se le singole legislazioni possono cambiare moltissimo da paese a paese, esistono due principi di base in qui queste norme possono essere raggruppate. Sono lo Ius Soli e lo Ius Sanguinis.

Lo Ius Soli, dal latino letteralmente diritto della terra, racchiude quelle leggi che concedono il diritto di cittadinanza a chiunque nasca all’interno dei confini della nazione, come accade negli Stati Uniti. Tutt’ora chiunque nasca in territorio americano è considerato cittadino, anche se i genitori sono stranieri. In Italia questa norma viene vista come più permissiva, perché agli occhi degli italiani permette a chiunque capiti di nascere all’interno dei confini nazionali di ottenere la cittadinanza. Ma in realtà lo Ius Soli non è più permissivo dello Ius Sanguinis, semplicemente dipende dalle situazioni in cui la norma viene applicata.

Lo Ius Sanguinis, il diritto di sangue tradotto letteralmente dal latino, racchiude le norme che permettono di ottenere la cittadinanza soltanto se i propri genitori o parenti di primo grado hanno già la cittadinanza del paese che applica la norma. È il caso dell’Italia, che rende inoltre molto complesso ottenere la cittadinanza a persone nate nel nostro paese da genitori stranieri. D’altra parte però la legge italiana permette a persone che non hanno mai visto il nostro paese di ottenere il passaporto italiano con grande facilità. Si tratta degli “oriundi”, discendenti degli emigrati a cui basta una parentela anche lontana.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi della doppia cittadinanza sono molti, ma la loro efficacia dipende molto dalla situazione in cui si trova. Un cittadino statunitense che deve vivere e lavorare in Europa potrebbe giovare molto di una cittadinanza dell’Unione Europea, che al contrario sarebbe solo un vezzo se vivesse e lavorasse negli Stati Uniti, soprattutto senza mai viaggiare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La doppia cittadinanza concede infatti l’accesso ad una serie di servizi, come scuole o sistema sanitario, e a diritti come quello di voto, oltre al doppio passaporto. Questo permette di viaggiare di solito in più stati di quanti non ne conceda un solo documento, dato che le due cittadinanze vanno a completarsi a vicenda per ottenere i visti necessari per entrare in determinati paesi. La doppia cittadinanza non ha molti lati negativi, anche se alcuni stati richiedono una tassa annuale per mantenerla e quindi una spesa economica.