Monete, la vecchia lira controvento: pensate, oggi vale un’auto

Oggi più che mai il mondo del collezionismo sembra entrata in quella che possiamo considerare una vera fase dorata.

Negli ultimi anni il contesto collezionistico ha senza dubbio subito delle modifiche sostanziali dovute alla crescita in chiave moderna di quelle dinamiche che ne caratterizzano, di fatto ogni singolo aspetto. Il progresso tecnologico ha letteralmente rivoluzionato quelle che sono le stanze, di fatto, che caratterizzano in ogni dettaglio questo particolarissimo universo.

Lira Italiana Moneta monete da 500 – 200 – 100 – 50 lire italiane

Esemplari che hanno caratterizzato la vita di collezionisti di ogni parte del mondo, descrizioni, informazioni fedelmente riportate negli anni passati su carta ora vivano una nuova vita, se cosi si può dire. In questa fase, senza alcuna ombra di dubbio il protagonista indiscusso è il web. In quel contesto specifico passano di fatto tutte le dinamiche del moderno universo collezionistico. I tempi sono cambiati, cosi come gli spazi.

Cosi come anticipato oggi abbiamo a disposizione milioni e milioni di pagine dedicate al mondo del collezionismo. Appassionati che possono scambiare pareri, confrontarsi, scambiare esemplari in piena sicurezza. La possibilità inoltre, concreta più che mai di partecipare ad aste on line o in presenza organizzate dalle stesse piattaforme web. Tutto insomma appare cambiato, tranne il calore ed il trasporto dei protagonisti in questione.

Tra gli esemplari più gettonati di sempre, oggi come ieri possiamo considerare il ruolo della vecchia lira. Fiore all’occhiello della storia italiana, una moneta che ha accompagnato il nostro paese nel corso di tre diversi secoli. Metà ottocento, tutto il novecento e primissimi anni del duemila. Una presenza costante in momenti bui e fasi di grandi speranza. La lira in qualche modo rappresenta l’Italia, cosi come gran parte, se non tutti, dei suoi esemplari.

A questo punto è necessario andare a comprendere quali siano i pezzi, gli esemplari più che mai ricercati in questa specifica fase dai collezionisti di tutto il mondo. Le monete, nella maggior parte dei casi riescono ad avere altissime valutazioni in base a specifiche caratteristiche. Data di conio, contesto socio politico, soggetto rappresentato o anche commemorato. Inoltre da considerare la presenza di eventuali errori di conio, cosi come le condizioni di conservazione dell’esemplare stesso.

Oggi più che mai, rispondente in pieno alle logiche che di fatto fanno in modo che il mercato premi uno specifico esemplare non possiamo non citare la vecchia 500 lire d’argento, quella con le caravelle per intenderci. Pezzo più unico che raro in una sua particolare versione.

Monete, la vecchia lira controvento: l’esemplare con il particolare che ha fatto scuola

500 lire argento caravelle
Web

Nello specifico parliamo di una moneta realizzata in argento 835 realizzata nel 1964. In questo caso dunque facciamo riferimento alla serie di nuove monete realizzate all’indomani della fine del secondo conflitto mondiale. La sua produzione è da attribuire nello specifico al ministro Giuseppe Medici. L’intento era quello di simboleggiare, per l’appunto la ritrovata stabilità italiana. Il ministro voleva che gli italiani sapessero che il paese viaggiava, per cosi dire a vele spiegate.

Di conseguenza su uno dei due versi fu deciso quindi di rappresentare le caravelle di Cristoforo Colombo. A quel punto ci troviamo di fronte ad una delle monete della vecchia lira più amate di sempre. Inizialmente grandi discussioni seguirono al conio della moneta in questione in quanto molti consideravano le vele delle stesse caravelle al contrario rispetto all’immagine della bandierina presente sempre nella rappresentazione, che avrebbe dovuto seguire anch’essa il verso imposto dal vento.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In realtà questa considerazione non ha portato negli anni alle monete in questione un valore significativo. Discorso diverso invece nel caso in cui ci si trovasse di fronte allo stesso esemplare nella sua versione di prova. Quella semplice scritta su uno dei versi della moneta potrebbe far arrivare il valore in questione a circa 10mila euro. Un vero affare insomma. Un pezzo assolutamente unico insomma, fortemente ricercato dai collezionisti di ogni parte del mondo. Esemplare tra i più prestigiosi della vecchia lira. La storia, nel vero senso della parola.