Ricordate le scarpe Lidl? Oggi se le vendi ti compri un’auto

Una storia di qualche mese fa, forse anche di più. Un evento, o per lo meno raccontato come tale. Una dinamica quasi folle.

Storie di ordinaria follia potrebbe definirle qualcuno, eventi in qualche modo molto particolari, quasi assurdi che hanno ad ogni modo segnato gli ultimi mesi della nostra storia nazionale. Dinamiche assolutamente uniche nel proprio genere, situazioni e condizioni che in altro momento storico probabilmente non sarebbero state comprese. Oggi invece, il tutto può essere letto in un preciso senso, magari anche non condividendo del tutto.

Scarpe Lidl
Web

Qualche tempo fa per un numero imprecisato di giorni in Italia non si parlò altro delle scarpe a marchio Lidl. Qualcosa di insolito, certo, ma nemmeno poi tanto a ben pensarci. La nota catena di supermercati era solita, cosi come lo è ora a mettere in vendita particolari tipologie di prodotti, l’abbigliamento, l’oggettistica, strumenti ed attrezzi per la casa rappresentano infatti il pane quotidiano per l’azienda in questione, ordinaria amministrazione insomma.

In quel particolare momento storico però le scarpe, quelle scarpe in particolare rappresentarono qualcosa di diverso, qualcosa in più. Un oggetto, in questo caso la scarpa, alla quale erano coordinato tra l’altro anche dei calzini, non ancora messo in vendita ma per chissà quale ragione già consegnato al mito, al mondo del collezionismo. Un culto insomma, per qualcosa che di fatto non aveva ancora fatto la sua comparsa sul mercato, in quel momento.

Due i modelli messi in vendita circa un anno fa. 12,99 il modello per cosi dire bambino, 14,99 il modello considerato per adulti. Il boom, cosi come anticipato prima ancora della messa in vendita. Fan letteralmente impazziti, perchè è chiaro che di fan si tratta, di qualcosa che riguarda quel marchio, quei colori, quella precisa idea di scarpa. Furono in molti ad interrogarsi, la verità è che quel prodotto in qualche modo aveva fatto saltare determinati schemi che si immaginavano ben piantati in terra.

Tutto stravolto, tutto mandato all’aria. Una scarpa super economica che in pochi avrebbero acquistato in un classico negozio di articoli sportivi che invece da Lidl acquisiva un aura incomprensibile. Pochi minuti dopo e le scarpe venivano vendute su Ebay a 250 euro. Folle? Certo. Folle perchè c’era chi era disposto ad acquistarle a quel prezzo. Folle perchè poche ore prima in qualsiasi store Lidl quelle scarpe erano  in vendita a poco più di 10 euro.

Ricordate le scarpe Lidl? Attualmente lo stesso prodotto è venduto a più di 4mila euro

Scarpe Lidl Ebay
Web

Quello che succede oggi, ha dell’incredibile, ancora di più rispetto a prima. Oggi su cede che quelle stesse scarpe siano messe in vendita, ad esempio su Ebay, il più rinomato forse sito web per lo shopping on line a prezzi anche superiori ai 4mila euro. Può sembrare assurdo, ed in effetti per certi versi lo è anche. Le stesse scarpe del mistero, dello stupore, di un anno fa, oggi continuano in qualche modo a dettare legge, forse ancora più di prima.

Quella che fu definita come “Lidl Fan Collection”, aveva una identità ben precisa, secondo la responsabile comunicazione di quei mesi, Alessia Bonifazi : “Un modo simpatico per rendere omaggio ai nostri clienti che, da sempre, si definiscono veri e propri fan. Il design è stato sviluppato interamente da Lidl, giocando con i colori del nostro brand. Il grande successo che ha avuto nei paesi in cui è stata in vendita è il segno di come Lidl sia davvero un brand innovativo e al passo coi tempi”. Oggi quel discorso in un certo senso appare più che mai attuale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Quel modello di scarpe, quel particolare modello evidentemente ha fatto breccia nei cuori e non solo dei clienti, dei cittadini, dei fan del marchio. Oggi evidentemente quella follia che pochi hanno compreso è ancora viva, è qualcosa di molto di più che un semplice gesto folle, per l’appunto. Oggi, probabilmente, quella dinamica è viva più che mai, e spera di mantenersi tale per molto tempo ancora.