Modulo 730, il fisco comunica la data di presentazione: a settembre

Entro il 30 settembre 2022 i contribuenti dovranno presentare al fisco la dichiarazione dei redditi tramite il modulo 730. La sua presentazione sarà facilitata dalla possibilità di utilizzare il 730 precompilato per i lavoratori dipendenti, presente sul sito della Agenzia delle Entrate.

La data definitiva per presentare la dichiarazione dei redditi si avvicina. Entro il 30 settembre il modulo dovrà essere consegnato.

modulo 730
Pixabay

Da anni ormai i lavoratori dipendenti e i pensionati che utilizzano questo modulo possono utilizzare il 730 precompilato, in modo da risparmiare tempo sulla dichiarazione dei redditi. Tramite questa dichiarazione, oltre a mettersi in regola con il fisco, si possono ottenere le detrazioni fiscali che si sono maturate durante l’anno e scaricare l’IVA su prodotti e servizi per cui è previsto.

Dichiarazione dei redditi, quando bisogna presentarla

Per i lavoratori dipendenti e i pensionati si avvicina la data di presentazione della dichiarazione dei redditi tramite il modello 730. Grazie al 730 precompilato questa dichiarazione è diventata molto più semplice. Entro il 30 settembre tutti i lavoratori dipendenti e i pensionati dovranno aver presentato il modulo corretto al fisco. In questo modo si potrà procedere al rimborso delle detrazioni dovute e all’eventuale pagamento delle tasse arretrate.

L’eventuale rimborso dovuto dal fisco al contribuente e maturato con sconti fiscali o detrazioni, sarà accreditato in busta paga dopo aver presentato il modulo 730. In caso contrario, cioè nel caso in cui il dipendente debba dei soldi al fisco, questi verranno invece detratti direttamente dalla busta paga o dalla pensione, in caso che a presentare il 730 sia un pensionato.

Possono infatti presentare il modulo non solo i lavoratori dipendenti, ma anche i pensionati. sono invece esonerati dalla sua presentazione coloro che hanno redditi provenienti soltanto dalla propria abitazione principale.

Modulo 730 precompilato, come fare

Una delle novità che la digitalizzazione della pubblica amministrazione ha portato nella vita degli italiani è il modulo 730 precompilato. Grazie a questa funzione è possibile scaricare direttamente dal sito dell’agenzia delle entrate il proprio 730 già completo di buona parte dei dati necessari per presentarlo. Per accedere a questa funzione è necessario fare il login con la propria identità digitale SPID, o con la carta di identità elettronica CIE.

Una volta acceduto al proprio profilo il lavoratore dipendente o pensionato potrà verificare la correttezza del proprio 730. Avrà poi la possibilità di fare una tra tre scelte. O lasciare il modulo com’è, senza modifiche. O integrarlo con spese detraibili non inserite automaticamente, oppure modificarlo nei dati che non ritiene siano corretti. Una volta fatta questa operazione potrà inviarlo telematicamente all’Agenzia delle Entrate.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Da quest’anno il modulo 730 precompilato presenta anche delle novità. La prima è che il database del sistema è stato arricchito con numerosi dati, che renderanno la dichiarazione ancora meno complessa, aumentando i casi in cui non dovrà essere modificato nulla. Inoltre da quest’anno sarà possibile delegare ad un familiare o ad una persona di fiducia la compilazione e la gestione del proprio modulo. Questo sarà molto utile nei casi di persone che non posseggono SPID o che non sono familiari con la tecnologia.