Gratta e vinci, tutto in un istante, nessuno se ne accorge: “Non lo sapevo”

Tempi duri per i giocatori italiani. Il gioco prende ed appassiona. L’unica speranza a volte. Vincere è la cosa più bella.

Oggi, come mai prima d’ora, con molta probabilità l’approccio al gioco degli italiani è molto più sentito rispetto a periodi storici precedenti. Quella che veniva considerata una possibilità di ricchezza, improvvisa, oggi assume toni leggermente più drammatici. La precarietà, l’incertezza del momento spinge verso certezze sempre più fragili. Il gioco rappresenta forse l’unica alternativa allo scenario vigente.

Vincita

Una vincita davvero eccezionale, della cui “esistenza” nessuno sapeva nulla. Lo stesso titolare della ricevitoria di Terni, li dove tutto ha avuto luogo era a conoscenza di quanto fosse successo poche ore prima presso la sua stessa attività commerciale. Un vincita insomma sorprendente che oggi più che mai ci fa comprendere quanto possa essere prezioso in certi momenti storici arrivare ad ottenere cifre consistenti, cosi, all’improvviso.

Oggi più che mai l’Italia appare letteralmente paralizzata da ciò che avviene sul versante Superenalotto, un jackpot assolutamente incredibile, vincite potenziali mai viste prima d’ora. 270 milioni e passa al fortunato che riuscirà ad indovinare la prossima sestina vincente. Il precedente record, giusto per farsi un’idea, è riconducibile alla vincita avvenuta a Lodi nel 2019, in quell’occasione furono vinti, grazie al “6” 209 milioni di euro.

Tutt’altra cifra rispetto ad oggi. Una somma di denaro che qualcuno addirittura immagina troppo alta per una sola persone. Intere generazioni senza preoccupazioni di natura economica verrebbe da dire. Nonostante ciò, vediamo però come altri giochi riescano a trovare il gradimento dei cittadini. Cosi come a Terni, una vincita che nessuno ha rintracciato, nessuno ha notato. Il solo vincitore ha gioito per i 300mila euro conquistati.

Gratta e vinci, tutto in un istante, nessuno se ne accorge: 300mila euro al fortunato giocatore

Presso il bar tabaccheria Viali, di Via Narni 75 di Terni nessuno si era accorto di niente. La successiva notifica da parte di Lottomatica ha aperto gli occhi al titolare, informandolo che presso la sua ricevitoria era stata realizzata una vincita davvero niente male: 300mila euro. Il giocatore fortunato, chiaramente rimasto anonimo è stato insomma il solo a godere di quella preziosa dinamica. 300mila euro di questi tempi rappresentano una cifra più che preziosa.

La vincita in questione, in base a quanto affermato lo stesso titolare della ricevitoria, il signor Fausto Viali risale allo scorso 24 agosto. La comunicazione in merito è pero arrivata presso il suo esercizio soltanto dopo qualche giorno. Il giocatore in questione non avendo comunicato al titolare stesso la vincita ha di fatto ristretto il campo. In merito alla vicenda lo stesso proprietario del bar tabaccheria di Terni ha rilasciato una serie di dichiarazioni.

“Lo abbiamo appreso solo oggi – dice Viali – dopo che Lottomatica ci ha informati. Dopo tutti questi giorni, impossibile ricordarsi di chi abbia acquistato il biglietto vincente che, molto probabilmente, dopo averlo comprato lo ha portato con sé senza grattarlo in tabaccheria. Qualche anno fa abbiamo venduto due biglietti del Gratta e Vinci da 100 mila euro ciascuno e uno da 50 mila. E poi quando c’erano ancora le lire, un biglietto vincente da 100 milioni della Lotteria Italia. Ma un importo del genere, 300 mila euro, è la prima volta”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A questo punto non sono pochi quelli che sperano che il vincitore o la vincitrice possa in qualche modo manifestarsi e magari riconoscere un omaggio, un piccolo presente alla ricevitoria che gli ha concesso la possibilità di mettere le mani su ben 300mila euro. Il gioco è cosi, da vita a situazioni spesso al limite del surreale, momenti unici per chi ne è protagonista. Il momento è delicato, gli italiani, con la dovuta moderazione, sperano nel colpo fortunato. Sperano di ribaltare insomma la sorte, di guardare al futuro con stimolo completamente diverso.