Legge 104 e IVA agevolata: tutto quello che occorre sapere per un risparmio assicurato

I titolari di Legge 104 possono usufruire dell’IVA agevolata ma solo con riferimento ad alcuni servizi. Scopriamo quali sono.

Tra le agevolazioni fiscali a cui dà diritto la Legge 104 citiamo l’IVA agevolata. Si tratta di un’importante occasione di risparmio da approfondire.

Legge 104 IVA
Adobe Stock

La Legge 104 è nata per garantire diritti e agevolazioni alle persone che si trovano in condizione di handicap. Parliamo di soggetti che per una disabilità o menomazione si trovano in una condizione svantaggiata e hanno difficoltà nell’inserimento sociale. Per sostenere chi incontra queste problematiche, lo Stato ha definito una serie di prestazioni assistenziali ed economiche in modo tale da facilitare la loro vita ma anche per aiutare i familiari che si prendono cura della persona con disabilità. Tra le agevolazioni troviamo quelle fiscali come la detrazione Irpef del 19% o l‘IVA agevolata al 4%. Lo scopo è alleggerire la spesa da affrontare per l’acquisto di ausili e strumenti informatici, veicoli e spese sanitarie necessarie per migliorare la qualità della vita del titolare di Legge 104.

Legge 104 e IVA al 4%, quando viene applicata

I titolari di Legge 104 possono usufruire dell’IVA al 4% e non al 22% per l’acquisto di ausili come protesi sanitarie (protesi dentarie, apparecchi ortodontici, occhi o cornee artificiali, occhiali da vista, lenti a contatto e liquido, apparecchi auditivi, apparecchi ortopedici, cinture medico chirurgiche, scarpe e tacchi ortopedici, arti artificiali, stampelle, apparecchi da inserire nell’organismo.

L’IVA al 4%, poi, è applicata anche sull’acquisto di attrezzature sanitarie (l’apparecchio per l’aerosol o in grado di misurare la pressione sanguigna, apparecchi per facilitare l’audizione, apparecchi da tenere in mano o da inserire nell’organismo, poltrone per invalidi anche con motore, prestazioni per la realizzazione di opere per eliminare le barriere architettoniche).

Quando l’aliquota ordinaria non si applica

L’IVA scende dal 22% a 4% per l‘acquisto di un veicolo adatto al trasporto del disabile anche se intestato al familiare che lo ha a carico. Occorre precisare, però, che l’IVA agevolata spetta unicamente per l’acquisto di un mezzo nel corso di quattro anni. Inoltre ci sono specifici limiti di cilindrata da rispettare. Niente aliquota ordinaria, poi, per il pagamento di spese per l’adattamento del veicolo alla minorazione della persona con disabilità. Condizione necessaria è il possesso di una patente speciale.

I titolari di Legge 104, poi, possono utilizzare l’IVA al 4% per il pagamento di sussidi informatici e tecnici. Anche in questo caso occorre rispettare dei requisiti. Gli oggetti comprati, nello specifico, dovranno servire per agevolare i soggetti con menomazione nell’affrontare la vita quotidiana, per tenersi aggiornati sulle ultime notizie, per migliorare la socializzazione e favorire l’inclusione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Concludiamo che il richiedente dovrà essere in possesso della certificazione attestante la titolarità della 104 e la necessità di acquisto del sussidio nel momento del pagamento.