Acconciature capelli cortissimi fai da te, ecco le più semplice adatte a tutti i tipi di capelli

Negli ultimi periodo è diventato uso comune, soprattutto per gli uomini, evitare di andare dal barbiere per tagliare i capelli. A volte manca il tempo o semplicemente si vuole risparmiare e si decide pertanto di fare da soli, tagliando i capelli molto corti.

Ci sono molti stili diversi che vanno ad adattarsi a capelli sia sottili che folti. Si può risolvere il problema con la cosiddetta ‘boccia’, o ci si può orientare su taglio più architettati, ma comunque facili da eseguire anche da soli. Andiamo quindi a vedere i migliori tagli di capelli corti e come eseguirli

Capelli cortissimi, i migliori tagli fai da te

Quel che occorre per un taglio cortissimo è una macchinetta con distanziatori di varie misure. Si può puntare ad un look rasato ma non troppo aggressivo procedendo con uno shampoo, per poi andare a tamponare i capelli con l’uso di un asciugamano, ma senza strofinarli eccessivamente. I capelli vanno pettinati tutti in avanti, dopodiché si parte dai lati mettendo un distanziatore di 6mm e si taglia dal basso verso l’alto, arrivando a rasare fino alla parte più alta della testa.

Allo stesso modo si fa nella parte posteriore della testa, magari con l’aiuto di uno specchio. Oppure, in alternativa, potete anche farvi aiutare da qualcuno se disponibile. Sopra invece si parte dalla fronte con un distanziatore maggiore.

Un’altra acconciatura capelli cortissimi è poi il taglio a spazzola, facile da fare e mantenere se si ha l’attrezzatura giusta, ma anche sempre alla moda. Il taglio a spazzola è considerato un taglio capelli corti tra i migliori per uomo. Per questo taglio c’è lo stile più comune, tuttavia si possono scegliere anche delle varianti per cambiare ogni tanto.

Il taglio a spazzola rappresenta una rasatura quasi totale: solitamente si rasano molto ai lati e si lascia qualcosa in più sulla parte superiore della testa. Si possono anche usare le dissolvenze con un taglio circolare, alcune persone adottano questo stile per eseguire dei disegni tra i capelli.

Se non ci si vuole rasare completamente si può decidere di optare per un taglio di capelli corti-medi. In questo taglio è possibile concentrarsi maggiormente sullo styling, usando la macchinetta ma senza distanziatore, per ripulire i contorni. Vanno rimossi sopra le orecchie seguendo la forma appunto dell’orecchio. Una cosa importante è assicurarsi che i capelli siano sempre idratati: si pettinano umidi verso il basso e con la punta della forbice si segue la linea dell’attaccatura finendo tutto il giro

Così come per i tagli cortissimi, eseguite shampoo e tamponate, dopodiché fate una riga di lato trascinando indietro la chioma. Consigliato l’uso della cera partendo dai lati per gestire i volumi, infine andare a phonare con l’aiuto della mani.

Un’altra soluzione è il famoso taglio a zero, uno dei più classici e sempre di moda. La rasatura a zero può essere fatta per tanti motivi: per essere più freschi d’estate o per porre rimedio alla calvizie. Per fare il taglio, prima si porta accorcia il capello con le forbici, si tampona con un asciugamano bagnato. Si applica a questo punto schiuma da barba o gel da rasatura, infine si procede con il rasoio.

Ovviamente insieme ai capelli bisogna necessariamente pensare a pulire accuratamente anche la barba con dei saponiti appositi e, se è necessario, anche con un balsamo specifico per idratare la pelle sottostante