Stomatite, cosa mangiare? Cure, rimedi della nonna, quanto dura

Stomatite, causa, sintomi, alimentazione e cure

La stomatite aftosa può manifestarsi con bolle sulla lingua e le classiche vesciche in bocca, perché è un’infezione molto comune che rende difficile mangiare, parlare, bere o deglutire.

Stomatite sintomi e caratteristiche

Le stomatiti altro non sono che lesioni della cute e sono chiaramente riconoscibili come ulcerazioni in bocca, accompagnate dal lingua infiammata e afte sulla lingua o, per lo meno, bollicine sulla lingua.

Di solito, le bolle in bocca si sviluppano sul palato, ovviamente sulla lingua, ma possono esserci anche nelle guance e coinvolgere le gengive. Più si diffondono, più aumenta il fastidio e la necessità di curare la stomatite lingua o, in certi casi, anche le bolle sotto la lingua.

L’afta lingua, o all’interno del cavo orale, è facile da riconoscere perché ha sempre la stessa forma, piuttosto rotonda, tipicamente bianca e spesso al centro di un processo infiammatorio che ha arrossato la parte circostante.

La stomatite bambini non è meno fastidiosa, visto che l’afta sulla lingua viene a tutte le età e può causare un dolore intenso, specie se è in piena fase espansiva. Di solito, sono grandi non più di pochi millimetri, ma bastano a condizionare in negativo la vita quotidiana, provocando nervosismo, anche perché mangiare o lavarsi i denti è davvero spiacevole.

La notizia buona è che tendono a sparire nel giro di 1 settimana o 15 giorni. Il guaio è che, nelle forme più aggressive, con afte molto più grandi, le persone non avvertono solo dolore, prurito o bruciore, ma può esserci alitosi, febbre o raffreddore, linfonodi gonfi in gola e sanguinamento.

Afte in bocca cause

Le afte cause sono parecchie e la prima cosa da evitare è l’igiene orale sbagliata o trascurata. Il contatto con oggetti sporchi favorisce la diffusione di batteri, oppure ci può essere una carenza vitaminica.

Gli squilibri a livello ormonale giocano un ruolo importante. Non a caso, il ciclo mestruale e la gravidanza vedono in azione alcuni ormoni che possono favorire le afte lingue e stomatiti in genere.

Attenzione anche ai pazienti sofferenti di reflusso gastrico, malattie infiammatorie dell’ intestino e lo stress, che abbassa il livello delle difese immunitarie, e aiuta le afte a comparire di frequente.

Non mancano i casi di stomatite erpetica, provocata  dal virus herpes. A differenza della stomatite comune, questa forma è contagiosa e colpisce indistintamente adulti e bambini. Aumento dei linfonodi, sbalzi di umore, brividi, mal di testa e nausea si accompagnano a gonfiore delle gengive e febbre alta per qualche giorno.

Cure e rimedi della nonna

Per combattere le afte cause e afte lingua, la stomatite cura non prevede un antibiotico,  a meno che la causa non sia l’infiammazione intestinale batterica, che il medico può curare con antibiotici. Caso diverso per la stomatite erpetica che richiede antivirali per 5 o 7 giorni.

Normalmente, si usano collutori che rafforzano l’igiene orale e accelerano la guarigione. Ricordarsi di usare uno spazzolino a setole piuttosto morbide e un dentifricio suggerito dal dentista.

A livello di alimentazione, servono vitamina B12, ferro, acido folico e zinco. Privilegiare quindi verdura, frutta fresca e cerali integrali, al posto dei cibi troppo piccanti, agrumi perché acidi, frutta secca e spezie.

Tra i rimedi della nonna, gli impacchi di camomilla riducono il dolore, al pari del tè nero, ricco di acido tannico, e sono utili anche risciacqui di tisane, purché tiepide, con chiodi di garofano, timo, ortica oppure salvia, che sono antichi lenitivi naturali.