Sindaco di Milano, Di Montigny rinuncia alla candidatura per il centro destra

Oscar Di Montigny ha rinunciato alla candidatura come sindaco di Milano per il centro destra. A quanto pare, tra le fila della coalizione non è stato trovato un accordo definitivo sulla sua presentazione.

A testimonianza di ciò, è possibile citare l’annullamento del vertice in programma per la giornata di oggi. Secondo quanto riportato da ANSA, a dimostrazione della mancanza di compattezza del centro destra attorno alla figura del manager è possibile chiamare in causa le parole di Silvio Berlusconi in occasione della convention di Forza Italia a Castiglione della Presolana.

In quell’occasione, l’ex premier ha affermato di essere ancora alla ricercadi un candidato per la poltrona di primo cittadino a Milano.

Il nodo del vertice e il post di De Montigny

Per quanto riguarda il vertice di coalizione inizialmente in programma per oggi, è bene specificare che, ufficialmente, è stato annullato per motivi personali di Matteo Salvini. C’è però chi parla della decisione di temporeggiare proprio in virtù della mancanza di un accordo sulla candidatura.

L’ufficializzazione della rinuncia alla candidatura come sindaco di Milano è arrivata da Di Montigny stesso con un post sulla sua pagina Facebook nella serata di ieri.