Bollette, bonus rafforzato: come il governo Meloni vuole salvare le famiglie

La manovra del governo Meloni ha confermato e ampliato il bonus bollette voluto dal governo Draghi.

La misura assorbirà una parte significativa dei fondi della manovra soprattutto perché vedrà l’ampliamento dell’ISEE, requisito utilizzato per individuare che ha bisogno del bonus.

Bollette
Eco di Milano

La crisi energetica ha costretto il governo a concentrare buona parte dei propri sforzi in questa manovra a limitare gli aumenti delle bollette, a discapito anche di altre misure tra cui gli sconti al prezzo dei carburanti, il cui prezzo aumenterà da dicembre. Il presidente Meloni non ha però avuto il tempo di staccare il bonus dalla soglia ISEE come le aveva chiesto il ministro per l’Economia Giorgetti. Lo strumento è accusato di non fotografare con sufficiente precisione le situazioni di bisogno.

Crisi Energetica, perché il governo è dovuto intervenire

Il governo si è trovato a dover spendere oltre venti miliardi per mitigare la crisi energetica che ha colpito il mondo intero e che si sta riversando sulla bollette degli italiani. La causa principale viene spesso individuata nella guerra in Ucraina, ma la crisi ha radici ben più profonde. Tutto è cominciato con la fine dei lockdown nel 2021. Le attività produttive sono riprese in contemporanea in tutto il mondo, aumentando rapidamente la richiesta di energia.

Il settore energetico era rimasto però per quasi due anni in uno stato letargico, licenziando addetti e limitando le scorte proprio a causa dell’economia fermatasi per le misure restrittive contro il Covid 19. Il settore non è riuscito a rispondere immediatamente alla domanda, e il prezzo delle materie prime energetiche ha cominciato ad aumentare fin dalla fine del 2021. Il blocco dei commerci dovuto sempre all’improvvisa fine delle restrizioni non ha fatto che peggiorare la situazione, e a febbraio 2022 è arrivato infine il conflitto in Ucraina.

Le sanzioni imposte dall’occidente alla Russia per fermare l’invasione dell’Ucraina hanno causato un ulteriore aumento del prezzo del gas, accompagnato da una speculazione sfrenata. Le misure dell’Europa, del governo Draghi e il clima mite di questo autunno hanno limitato i danni peggiori, ma le bollette sono comunque raddoppiate.

Bonus bollette, come ottenerlo

In manovra quindi il governo non ha solo confermato il bonus sociale che abbassa le bollette alle famiglie più bisognose, ma lo ha anche ampliato. Come già fatto da Draghi ad aprile, la soglia ISEE che concede l’accesso al bonus è stata alzata di circa 3000 euro. A partire dal primo di dicembre, saranno le famiglie con un ISEE inferiore a 15 mila euro a ottenere il bonus. Per avere accesso non ci sarà bisogno di alcuna domanda, ma basterà presentare la DSU all’INPS con i propri dati patrimoniali e reddituali.

L’intenzione iniziale del governo era quella di eliminare il requisito ISEE. L’idea era sostituirlo con un parametro che rispecchiasse meglio le situazioni di indigenza causate dalla crisi economica. Questo parametro infatti rispecchia la situazione patrimoniale e reddituale di una famiglia negli ultimi due anni, e quindi è inadeguato a intervenire su nuove situazioni di disagio emerse più di recente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A rimanere è anche il bonus per le persone che soffrono di grandi disagi fisici. Questa agevolazione va però richiesta, ed è riservata a colo che per motivi di gravi malattie devono utilizzare apparecchiature molto energivore nella propria abitazione, per fornire adeguate cure mediche per sé o per un parente.