Monete, la lira storica che fa impazzire tutti: vale un ottimo stipendio

Monete che hanno fatto la storia del nostro paese. Esemplari che ancora oggi portano con se le ambizioni di milioni di collezionisti.

Gli ultimi anni hanno visto un ritorno importante di particolari dinamiche riguardano da vicino il quotidiano dei cittadini. Parliamo di contesti specifici, situazioni che in qualche modo si agganciano a sogni, ambizioni, passioni. Il mondo del collezionismo insomma, un variegato universo in cui ogni cosa è possibile ed ogni tono assume un colore speciale quasi unico. Milioni e milioni di appassionati in ogni parte del mondo che portano avanti il proprio desiderio di emozionarsi ancora una volta.

Monete rare, fonte pixabay
Monete rare, fonte pixabay

Ci sono monete che in qualche modo rappresentano nel modo più vivo possibile la storia recente e meno recente di uno specifico paese. Esemplari che in qualche modo simboleggiano particolari epoche rimandano a specifici contesti. Nel dettaglio, quindi è di monete che si parla ed in merito al “ritorno” del collezionismo, forse sarebbe più opportuno definire il tutto come una sorta di rinascita. Un momento che magari non tutti si aspettavano.

La presenza del web, l’arrivo di una dinamica tanto importante, tanto grande da stravolgere di fatto la vita di cittadini ha in qualche modo rivoluzionato l’approccio degli appassionati di collezionismo al proprio specifico segmento. Più che mai, in questa fase ci si può avvicinare allo specifico contesto in modo totalmente diverso rispetto a ciò che ad esempio poteva accadere qualche anno fa. I tempi sono cambiato, l’approccio vero e proprio è cambiato.

Oggi milioni e milioni di pagine web gestiscono, affrontano, accolgono, in un certo senso gli appassionati di questo specifico universo. Descrizioni, illustrazioni di ogni tipo, approfondimenti, confronti, ogni cosa attraverso gli stessi contenuti web può essere in qualche modo scrutata, approfondita, studiata. Inoltre possiamo trovare tra le altre cose le stesse valutazioni delle singole monete, quello che del resto il mercato ha stabilito per loro e per tutti gli appassionati.

Per i singoli utenti, gli appassionati veri e propri, i collezionisti insomma è possibile inoltre scambiare pareri, confrontarsi, scambiare in tutta sicurezza esemplari, acquistare e vendere insomma. In più la possibilità più che concreta di partecipare ad aste on line o in presenza organizzate dalle stesse piattaforme web. Una vera e propria rivoluzione insomma che nulla ha a che vedere con le vecchie dinamiche che caratterizzavano lo specifico universo.

In merito poi alla possibilità di risalire alla valutazione di una singola moneta poi vanno chiaramente presi in considerazione una serie di elementi standard, valutati poi, come sempre, alla fine dallo steso specifico mercato. Pensiamo ad esempio alla data di conio di una moneta, al soggetto rappresentato, al contesto sociale e politico che ne ha stimolato la produzione, alla tiratura ed alla presenza di eventuali errori di conio, difetti insomma. Inoltre da considerare in ogni caso le condizioni di conservazione di uno specifico esemplare.

Monete, la lira storica che fa impazzire tutti: gli esemplari più prestigiosi

Moneta Savoia
Adobe

Tra gli esemplari di maggior prestigio, quelli più ricercati in assoluto dai collezionisti di tutto il mondo troviamo senza alcun dubbio quelli della vecchia lira. Su tutti, spiccano in molti casi quelli appartenenti ad un certo periodo storico, in cui il volto del re, di profilo primeggiava quasi sempre sulle monete via via coniate. In questo caso, per alcuni specifici esemplari si parla di valutazioni davvero altissime, valutazioni che superano abbondantemente i 1000 euro.

Tra le altre monete ritenute assolutamente prestigiose troviamo quella da 1 Lira definita Arancia con ruota dentata del 1947, il nome arriva per la particolarità del soggetto rappresentato su una delle due facciate. Valutazione 1.500 euro. Abbiamo inoltre la 2 Lire Spiga del 1947, comprata di recente  ad un’asta per 1.800 euro. Infine, la moneta da 5 Lire definita  Uva del 1946 e 1947, valore 1.200 euro. In merito poi alla conservazione delle stesse monete ed alle relative condizioni esistono dei particolari metri di valutazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  •  1. B = Bella, i moneta poco leggibile e liscia mentre i rilievi presentano 2 o 3/10 di metallo
  • 2. MB = Molto Bella, grande usura della moneta, parti non sono leggibili, rilievi presentano 4 o 5/10 di metallo
  • 3. BB = Bellissima, rilievi che conservano 6- 7/10 di metallo, la moneta è  leggibile e intera.
  • 4. SPL = Splendida, i rilievi si mostrano nitidi e conservano 8-9/10 di metallo
  • 5. FDC = Fior di Conio, la moneta non ha circolato, risulta di fresco conio nel vero senso della parola, i rilievi conservano 10/10 di metallo.
  • 6. FS = Fondo Specchio, la moneta è stata sottoposta ad un particolare processo di lavorazione  capace di rendere i fondi speculari. Questo tipo di moneta può arrivare ad una valutazione anche vicina ai 4mila euro.

Una passione che è chiaramente molto di più di un semplice passatempo. C’è emozione, c’è contemplazione dell’oggetto e di ogni singola azione, c’è l’amore insomma, vero e proprio nei confronti di un contesto assolutamente unico e magico. Il collezionismo è tutto questo ed anche, forse, qualcosa in più.