Legge 104, L’Iva al 4% è possibile: come fare

I titolari di Legge 104 possono beneficiare in determinati casi del pagamento dell’Iva al 4%. Ecco come fare.

Cosa devono fare i titolari di Legge 104 per poter beneficiare dell’Iva al 4% e in quali casi ne hanno diritto? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Legge 104 Iva agevolata
Foto © AdobeStock /Canva

Famiglia, lavoro, tempo libero e tanto altro ancora. Sono davvero molte le cose da fare ogni giorno e che richiedono il nostro massimo impegno. Allo stesso modo sono tante anche le spese da sostenere e che pesano sulle nostre tasche. Proprio in tale ambito è sempre bene  restare aggiornati sulle varie agevolazioni a cui si ha diritto.

A tal proposito, ad esempio, abbiamo già avuto modo di vedere assieme che i titolari di Legge 104 hanno diritto all’esenzione dal pagamento del bollo auto. Ma non solo, in determinati casi hanno anche diritto a beneficiare dell’Iva al 4%. Ma cosa bisogna fare per ottenere tale agevolazione? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Legge 104, attenzione, beneficiare dell’Iva al 4% è possibile: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, i titolari di Legge 104 possono beneficiare in determinati casi del pagamento dell’Iva al 4%. A tal proposito, così come si evince dal sito dell’Agenzia delle Entrate, si ha diritto a tale agevolazione per “l’acquisto di sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione delle persone con disabilità”.

Si deve trattare, pertanto, di apparecchiature e dispositivi a beneficio di persone limitate da menomazioni permanenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio. Ma cosa fare per beneficiare dell’Iva al 4%? Ebbene, sempre stando a quanto si evince dal sito dell’Agenzia delle Entrate, il soggetto interessato deve provvedere a consegnare al venditore, all’atto dell’acquisto, una

copia del certificato attestante l’invalidità funzionale permanente rilasciato dall’azienda sanitaria locale competente o dalla Commissione medica integrata. I verbali delle Commissioni mediche integrate riportano, infatti, anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per richiedere le agevolazioni fiscali”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nel caso in cui da tale documentazione non risulti alcun collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio richiesto, allora bisogna presentare “una copia della certificazione rilasciata dal medico curante contenente l’attestazione richiesta per l’accesso al beneficio fiscale”.