Scontrini, fai la spesa e controlli subito se hai vinto: nuova lotteria come i gratta e vinci

La lotteria degli scontrini ha registrato un netto calo di utenti nell’ultimo anno. Per rilanciarla dal 2023 arriva il QR Code. 

Ideata per combattere l’evasione fiscale e incentivare l’uso degli scontrini, la lotteria aveva riscosso un enorme successo durante il suo lancio, ma l’interesse è ora sceso drasticamente.

Lotteria degli scontrini
Fonte Adobe Stock

Per rilanciarla il governo introdurrà un QR code su tutti gli scontrini per verificare immediatamente se il proprio codice è o no quello vincente. In passato bisognava attendere una comunicazione tramite PEC o addirittura tramite raccomandata. Con questa misura il governo spera di aumentare la partecipazione alla lotteria per combattere la piccola evasione in modo passivo, senza spendere soldi in interventi e controlli delle forze dell’ordine.

Lotteria degli scontrini ed evasione fiscale

Nel corso del governo Conte 2 l’esecutivo aveva pensato a diversi modi per combattere la piccola evasione fiscale. Se infatti il miglior modo per combattere i grandi evasori sono i controlli e le indagini, per quanto riguarda l’evasione di tasse come l’IVA è difficile che le forze dell’ordine possano agire in maniera efficiente ed efficace. Nonostante questo però ogni giorno in Italia si evadono migliaia di euro in scontrini non emessi, e per contrastare questa tendenza il governo si appella ai cittadini.

Per combattere questo tipo di evasione si era pensato ad una norma passiva, che spingesse i cittadini a chiedere lo scontrino o ad utilizzare comunque metodi di pagamento tracciabili come le carte di credito anche per i piccoli acquisti. La prima norma pensata fu il CashBack, che rimborsava una parte degli acquisti fatti tramite carta di credito. Dopo alcuni mesi di sperimentazione però, si verificò come la norma non incentivasse all’uso della carta di credito, ma semplicemente premiasse chi la utilizzava già. Il governo Draghi la sospese e da allora non è più stata recuperata.

L’altra norma pensata per questo fine era appunto la lotteria degli scontrini. Questa idea, già applicata con successo all’estero, trasforma gli scontrini fiscali in un biglietto della lotteria in caso il pagamento sia stato eseguito in maniera elettronica. Lo scontrino deve essere di almeno un euro, e bisogna comunicare prima al commerciante che si intende partecipare. Inizialmente la norma ottenne un enorme successo, con 4 milioni di partecipanti, ma nel corso del 2022 la partecipazione è andata diminuendo in maniera evidente.

Il QR Code

Per rinvigorire la partecipazione alla lotteria degli scontrini il governo ha introdotto una semplificazione. È infatti molto complesso al momento sapere il risultato del proprio scontrino. Bisogna attendere una comunicazione tramite PEC o addirittura tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, per sapere se si è vinto qualcosa o no. Questo rappresenta un ostacolo burocratico non da poco, che il governo ha pensato di superare tramite un QR Code. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il codice che rappresenta un link ad una pagina internet in maniera grafica, dovrà essere inquadrato con il cellulare e sarà presente sullo scontrino. Tramite l’App Gioco Legale dell’Agenzia per le dogane si saprà immediatamente se si è vinto o no. I premi variano da quello settimanale di 25.000 euro, a quello mensile di 100.000 euro fino al super premio annuale, che ammonta a 5 milioni di euro. Per partecipare alla lotteria degli scontrini bisogna registrarsi all’apposito sito del governo www.lotteriadegliscontrini.gov.it e ottenere il codice da comunicare al commerciante prima dell’emissione dello scontrino stesso.