Non rispondete, vi rubano tutto: sta succedendo ovunque

Utilizzando con estrema frequenza, ma anche in caso contrario il pc ci si potrebbe imbattere in particolari notifiche allarmanti.

L’utilizzo del pc è diventato in pratica qualcosa di assolutamente impossibile da evitare al giorno d’oggi. Per lavoro, per svago o per sbrigare semplici operazioni dettate dal quotidiano sempre più cittadini fanno uso abbastanza importante dello strumento in questione. In molti casi potrebbero apparire, attraverso il monitor particolari notifiche piuttosto allarmanti. In quel caso il cittadino chiaramente di conseguenza pensa al peggio.

Computer hacker
Adobe Stock

Negli ultimi tempi una particolare notifica sta facendo preoccupare non poco gli utenti. Un contenuto allarmante sicuramente del quale non si comprende bene la provenienza. Il mondo del web è certo pieno di insidie, questo, gli stessi utenti, oggi più che mai lo sanno bene. Quello che allarma è la possibilità di essere incappati per davvero in una qualche dinamica pericolosa, capace di compromettere il computer in questione e recar danno anche allo stesso utente.

Il messaggio in questione che nelle ultime settimane sta facendo preoccupare non poco gli utenti si presenta per l’appunto come una normale notifica dal contenuto però molto particolare: “Il PC è infetto da virus (3) Puoi perdere tutti i dati e la tua carta di credito potrebbe essere rubata. Clicca qui per rimuovere i virus“. Ovviamente quello che viene dopo è il panico nello stesso utente che si troverà ad immaginare come risolvere la situazione in questione.

Ovviamente si tratta di una truffa, dinamica della quale il web è pieno zeppo. La costruzione di quest’ultima passa sempre attraverso un impianto ben collaudato che si ripresenta puntuale quasi sempre nelle stesse vesti. Un messaggio dal contenuto particolare che ha il compito di attirare su di se le attenzioni dell’utente e la finta promessa di risolvere il tutto seguendo le specifiche istruzioni. Il gioco, di fatto è tutto li.

Nella maggior parte dei casi, poi, a comparire è un link, strumento utile al truffatore in questione per guidare la potenziale vittima li dove essere condotta per compiere l’operazione truffaldina. Il consiglio principale che si da, spesso, ad ogni utente è quello di diffidare sempre di tali contenuti e di non considerare mai e poi mai l’ipotesi che il tutto possa essere riferito a qualcosa di reale, di pratico. Lo scopo è quello di rubare informazioni personali e non solo. A rischio in certi casi potrebbero esserci anche le informazioni bancarie o postali e di conseguenza i risparmi delle vittime potenziali.

Spesso tali contenuti fanno riferimenti a premi da ritirare, concorsi vinti ai quali non si è mai partecipato, fantomatici pacchi che non riescono ad essere consegnati alla vittima in questione e false problematiche con l’istituto di credito di riferimento. Il tutto per spingere la stessa vittima a cliccare sul link sottostante ed aprire quindi le porte del proprio conto corrente al malintenzionato di turno. Il sistema, purtroppo, troppe volte riesce alla perfezione.

Virus pc, la notifica allarma i cittadini: la notifica può scomparire seguendo le istruzioni degli esperti

Nel caso delle notifica alla quale si è fatto riferimento in precedenza, si tratta nello specifico di un contenuto abbastanza innocuo. Il tutto nasce da una sorta di reazione di Google Chrome alla visita volontaria o accidentale da parte dell’utente in questione di specifiche pagine web. La dinamica entra in moto nel momento in cui l’utente presta il consenso alla ricezione di notifiche dal sito in questione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nel caso in cui ci si trovasse nella situazione presentata possiamo subito affermare che tornare ad una condizione di normalità è semplicissimo nonché molto rapido. Sarà necessario entrare nel proprio browser e seguire le seguenti istruzioni: Impostazioni > Avanzate (in basso) > Privacy e sicurezza > Impostazioni sito > Notifiche. A quel punto ci apparirà un elenco di siti ai quali è stata concessa l’autorizzazione ad inviare notifiche. Basterà scegliere il l comando “rimuovi” dal sto incriminato, cliccando sui tre puntini che compaiono accanto all’indirizzo in questione ed il gioco sarà fatto. Niente di preoccupante insomma, basterà soltanto seguire le indicazioni precedenti per ritornare alla situazione precedente alla ricezione delle fastidiose ed allarmanti notifiche.