Pensioni, occhio ai pagamenti di novembre 2022: aumenti in vista e le date da segnare

Occhio ai pagamenti delle pensioni di novembre 2022 che vedranno molti pensionati beneficiare di importanti aumenti sul cedolino. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Anche nel corso del mese di novembre l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale provvederà ad erogare le pensioni. Ma quando avranno luogo i pagamenti e chi potrà beneficiare dei relativi aumenti? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

pensioni novembre
Foto © AdobeStock /Pixabay/Canva

Siamo ormai giunti alla fine del mese di ottobre. Grandi e piccini non vedono così l’ora di poter festeggiare Halloween all’insegna di maschere paurose, zucche e caramelle mostruose. Ma non solo, con l’avvicinarsi della fine del decimo mese dell’anno, in molti volgono già un occhio di riguardo ai pagamenti che l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale erogherà nel corso del mese di novembre.

Tra questi si annoverano ovviamente le pensioni che, come ogni mese, si rivelano essere un’importante entrata per tutti i soggetti aventi diritto. Ma quando avranno luogo i pagamenti e soprattutto chi potrà beneficiare dei relativi aumenti? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Pensioni, occhio ai pagamenti di novembre 2022: tutto quello che c’è da sapere

Mentre giungono pessime notizie per molte famiglie italiane che rischiano a breve di dover fare i conti con il razionamento delle forniture di luce e gas, sono molti i pensionati in attesa dei pagamenti delle pensioni di novembre 2022. A proposito di quest’ultimi è bene sapere che questi trattamenti economici saranno pagati il 1º del mese attraverso accredito diretto sul conto corrente bancario.

Stesso discorso vale anche per i titolari di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution che optano per l’accredito della pensione. Quest’ultimi, infatti, potranno procedere con il prelievo della pensione presso uno degli Atm Postamat dislocati lungo il territorio del nostro Paese. Il tutto senza doversi necessariamente recare allo sportello.

Per chi, invece, ritira i soldi della pensione in contante presso gli sportelli postali, allora interesserà sapere che sarò possibile recarsi in Posta dal 1º novembre al 6 novembre. Nonostante la fine dello stato di emergenza Covid, ricordiamo, è possibile seguire una turnazione alfabetica in base al cognome che viene in genere affissa fuori dagli uffici postali.

Pensioni, occhio ai pagamenti di novembre 2022: chi ha diritto all’aumento

Dopo aver visto quando avranno luogo i pagamenti delle pensioni di novembre 2022, soffermiamoci sugli aumenti che verranno registrati proprio nel corso dell’undicesimo mese dell’anno. Ebbene, a tal proposito ricordiamo che a partire da ottobre i trattamenti pensionistici con importo inferiore a 2.692 euro beneficiano di una rivalutazione del 2% fino alla fine dell’anno 2022.

Anche a novembre, quindi, in molti si vedranno accreditare tale importo aggiuntivo, pari a massimo a 54 euro al mese. Se tutto questo non bastasse, i soggetti che percepiscono meno di 20 mila euro all’anno hanno diritto anche a un bonus una tantum da 150 euro. Quest’ultimo verrà accreditato sempre con il cedolino di novembre 2022.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In caso di dubbio, comunque, si consiglia di accedere all’area riservata sul sito dell’Inps attraverso le proprie credenziali Spid, Carta d’Identità Elettronica (Cie) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns). In questo modo è possibile già visionare il cedolino di novembre e ottenere tutte le informazioni in merito.