Caro bollette, rischio razionamento luce e gas: cosa sta succedendo

A causa del caro bollette non si esclude un possibile razionamento delle forniture di luce e gas in Italia. Ecco cosa sta succedendo.

Brutte notizie in arrivo per le famiglie italiane che rischiano a breve di dover fare i conti con il razionamento delle forniture di luce e gas. Ma cosa sta succedendo e soprattutto quali sono i cambiamenti in vista? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

razionamento luce e gas
Foto © AdobeStock

Il 2022 verrà sicuramente ricordato a lungo. Tanti e diversi, infatti, sono i fattori che hanno segnato l’anno in corso, finendo per avere un peso non indifferente sulle nostre esistenze in generale e sul nostro bilancio in particolare.

Ne è un chiaro esempio l’aumento generale dei prezzi che coinvolge vari settori, compreso quello delle bollette. Proprio in tale ambito abbiamo già visto che sono diverse le soluzioni per contrastare il caro bollette e ridurre i consumi elettrici e di gas.

Sempre in tale ambito, inoltre, giungono brutte notizie per le famiglie italiane che rischiano a breve di dover fare i conti con il razionamento delle forniture di luce e gas. Ma cosa sta succedendo e soprattutto quali sono i cambiamenti in vista? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Caro bollette, rischio razionamento luce e gas grazie ai contatori intelligenti

Come già detto, giungono brutte notizie per le famiglie italiane che rischiano a breve di dover fare i conti con il razionamento delle forniture di luce e gas. Ma cosa sta succedendo e soprattutto quali sono i cambiamenti in vista?

Ebbene, bisogna sapere che che l’Unione Europea è pronta ad attuare un taglio della domanda di elettricità grazie ai contatori intelligenti di ultima generazione. Proprio quest’ultimi, infatti, si riveleranno essere lo strumento a disposizione dell’Unione europea per razionare i consumi di luce e gas durante le ore di punta. Dovremo quindi cambiare i contatori?

Ebbene, come sottolineato dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ovvero l’Arera, la sostituzione dei vecchi contatori con quelli di nuova generazione ha già preso il via da qualche anno a questa parte. A tal proposito la stessa Arera sul suo sito spiega inoltre come:

“Con il termine “smart metering” si intendono i sistemi che consentono la telelettura e telegestione dei contatori di energia elettrica, gas e acqua. I vantaggi dei sistemi di smart metering sono numerosi: oltre alla riduzione di costi per le letture e per le operazioni di gestione del contratto (es., cambio fornitore, disattivazione etc.) che possono essere effettuate in modo automatico a distanza, e con maggiore frequenza, senza un intervento in loco dell’operatore”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Proprio date le sue caratteristiche, quindi, i contatori intelligenti potrebbero rivelarsi lo strumento a disposizione dell’Unione Europea per attuare un razionamento della fornitura di luce e gas. Come già detto comunque, è bene sottolineare, si tratta solo di ipotesi. Non resta quindi che attendere e vedere quali saranno le prossime misure messe in atto dall’Unione Europea e dai vari stati membri al fine di contrastare il caro bollette.