Reddito di cittadinanza, posso comprare sigarette o gratta e vinci? La risposta lascia di stucco

Il Reddito di cittadinanza non permette di comprare determinati prodotti come sigarette o gratta e vinci, ma i controlli avvengono a posteriori.

La card può infatti, per ragioni di privacy, essere utilizzata per qualsiasi acquisto. Eventuali violazioni possono essere scoperte solo tramite controlli.

reddito di cittadinanza
Adobe Stock

Quindi non esiste nessun blocco a priori, e un percettore del Reddito di cittadinanza può benissimo recarsi da un tabaccaio per acquistare con la propria card anche beni teoricamente proibiti. Se scoperto però rischia molto, e quindi questo comportamento è molto pericoloso. Ecco quali sono le pene per chi compra beni proibiti tramite la card del Reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, per cosa può essere utilizzato

Il Reddito di cittadinanza è una misura pensata per aiutare le famiglie in difficoltà e permettere loro di avere una vita dignitosa. Ottenerlo non è semplice, bisogna essere italiani o risiedere in Italia da più di 10 anni, e rientrare in specifiche caratteristiche di reddito, molto stringenti. Il sussidio, seguendo appunto il reddito dichiarato, può arrivare fino a 780 euro al mese, ma è solitamente molto di meno.

A differenza di altri sussidi però, il Reddito di cittadinanza non viene erogato direttamente sul conto corrente di chi ne ha diritto. Il richiedente infatti ottiene una RdC card, una carta prepagata su cui ogni mese viene accreditato l’importo dovuto. In questo modo lo stato può controllare più facilmente che i soldi siano utilizzati correttamente.

Infatti ci sono una serie di beni che, seguendo i principi della misura, non possono essere acquistati con la card. Si tratta di giochi d’azzardo, barche e servizi portuali, noleggio incluso, armi, beni e servizi per adulti, assicurazioni, gioielli, pellicce, acquisti in gallerie d’arte, club privati e trasferimenti di denaro. Questi divieti sono comunque relativi, dato che si può comunque prelevare denaro dalla carta e spenderlo in maniera non tracciabile entro una certa soglia.

Cosa si rischia comprando sigarette e gratta e vinci

Nonostante questi divieti è appunto quasi impossibile impedire che i soldi del Reddito di cittadinanza siano usati in maniera impropria. Non solo esiste il prelievo del contante dalla carta, per un massimo di 220 euro al mese, ma c’è anche la privacy. Secondo la normativa infatti lo Stato non può fermare a priori l’acquisto di un bene tramite la RdC Card. In questo modo ad esempio un percettore del Reddito di cittadinanza può benissimo acquistare gratta e vinci o sigarette da un tabaccaio compiacente.

Esistono comunque dei controlli, che il governo Draghi ha anche rafforzato nell’ultimo anno. Anche se queste indagini servono soprattutto a scoprire grandi truffe che costano allo stato milioni di euro, possono rivelare anche semplici utilizzi impropri. Chi viene scoperto ad acquistare beni proibiti tramite i soldi ottenuti con il proprio Reddito di cittadinanza, rischia grosso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se scoperti si rischia la sospensione o la revoca del sussidio. Ma con il Reddito di cittadinanza è proibito anche risparmiare. Per natura della misura, il Reddito dovrebbe essere sfruttato al massimo per sopperire ad una situazione di indigenza. Per questo eventuali importi nono spesi vengono regolarmente decurtati.