Carta igienica, scatta l’allarme in Italia: rischiamo di restare senza rotoli

Attenzione, scatta l’allarme carta igienica nel nostro Paese, tanto da rischiare di restare senza rotoli. Ecco cosa sta succedendo.

Non solo caro bollette, adesso ci si mette pure la crisi della carta igienica. Ma cosa sta succedendo e come comportarsi? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

carta igienica crisi
Foto © AdobeStock /Canva

Siamo ormai giunti al mese di ottobre e questo vuol dire che fra qualche giorno potremo festeggiare Halloween. Proprio per questa occasione le vetrine dei vari negozi pullulano di finte ragnatele, maschere da paura e zucche intagliate. Visto il periodo storico in cui ci ritroviamo a vivere, però, non stupirebbe di certo se qualcuno decidesse di esporre le proprie bollette.

Visto il recente aumento dei prezzi, infatti, a non far dormire sonni tranquilli sono proprio le bollette. Se tutto questo non bastasse, oltre al caro energia, adesso ci si mette pure la crisi della carta igienica, con il nostro Paese che rischia di restare letteralmente senza rotoli. Ma cosa sta succedendo e come comportarsi? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Carta igienica, scatta l’allarme in Italia: cosa sta succedendo e come comportarsi

Mentre molte famiglie rischiano di dover fare i conti con l’ennesima stangata in bolletta, giungono pessime notizie anche per quanto riguarda la carta igienica. A causa del caro energia, infatti, i prezzi di tale oggetto che troviamo comunemente in casa sono aumentati del 45%. Una situazione che potrebbe ulteriormente aggravarsi in seguito al divieto di importare dalla Bielorussia e dalla Russia alcuni tipi di legno come la betulla.

Quest’ultima, interesserà sapere, viene in genere utilizzata per ottenere una maggior morbidezza. Una situazione che non passa di certo inosservata, con molti che si chiedono come comportarsi nel caso in cui dovessimo davvero restare senza carta igienica. Ebbene, in base ad alcuni consigli che si trovano sul web, ad esempio, c’è chi invita ad utilizzare delle salviette in tessuto oppure vecchi vestiti.

In alternativa si potrebbe optare per dei pannolini di stoffa. In tutti questi casi, però, si rischia di peggiorare ulteriormente la propria situazione economica. Questo in quanto si renderebbe necessario lavare il tessuto più volte, finendo così per pesare sul costo finale delle bollette.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La soluzione più pratica e in grado di garantire ottimi risultati, in realtà, sembra essere quella del risparmio. In particolare si invita a non consumare in modo eccessivo tale prodotto, evitando inutili sprechi. In molti, ad esempio, utilizzano la carta igienica per soffiarsi il naso o asciugarsi le mani. Meglio invece optare rispettivamente per fazzoletto e asciugamano. In questo modo eviteremo di restare senza rotoli.