Jackpot, il sogno è realtà, il vincitore non si trova: la strategia

Un’affermazione di quelle che non si sentono spesso in giro, anzi probabilmente come questa forse mai.

Di recente, negli ultimi tempi, senza alcun dubbio la passione dei cittadini nei confronti dei giochi, delle lotterie, di quelle dinamiche insomma capaci di arricchire da un momento all’altro chi fa fatica ad arrivare a fine mese, chi è stanco di essere malpagato, chi un lavoro spesso nemmeno ce l’ha, è aumentata a dismisura. La crisi ha reso possibile ancor di più tutto questo.

Pignoramento soldi
Fonte Pixabay

Milioni e milioni di cittadini sono oggi in fila per tentare la fortuna, più di prima, si spera meglio di prima aggrovigliati da una crisi senza precedenti che trascina via con se tutto e tutti. Niente più certezze, nessuna speranza imminente nel domani. Tutto è fermo, tutto è chiuso. Ci ritroviamo, oggi, a sperare che il tutto possa passare nel più breve tempo possibile, ma al momento nessun esperto del settore la pensa in questo modo. La crisi, insomma, durerà.

Il gioco, le lotterie, istantanee o meno, danno più che mai, ieri come oggi, l’illusione di poter mandare all’aria il banco da un momento all’altro. Vincite che potrebbero cambiare la vita di qualsiasi persona al mondo. Somme talmente consistenti capaci di far vivere nella massima serenità intere generazioni. Importi difficili anche solo da pronunciare. Oggi più che mai, la speranza dei cittadini è legata a tali dinamiche. Oggi più che mai il sogno è vincere.

Vincere è forse l’unico modo, al momento, di risolvere la situazione personale di milioni di cittadini, una cifra folle, pazzesca, quella che servirebbe a chiunque per ripianare problematiche magari pluriennali. Il sogno per qualcuno ogni tanto si avvera. Lo stesso sogno che ha visto protagonisti assoluti due cittadini americani, due persone qualunque, probabilmente, investiti, in senso buono, chiaramente da una vagonata incredibile di milioni.

Jackpot, il sogno è realtà, il vincitore non si trova: l’importo è da sogno, si supera il miliardo

La questione, è di per se molto semplice. La notifica di una vincita, da parte del titolare di una determinata ricevitoria, negozio o qualsiasi altro punto vendita ma la totale assenza, momentanea di chi arriva a reclamare il bottino conquistato. Il caso in questione arriva dallo stato dell’Illinois, Stati Uniti d’America. Il concorso in questione è quello del Mega Millions, la cifra impressionate per quanto vasta: 1,3 miliardi di dollari, cifra assolutamente incredibile.

Il biglietto vincente è stato venduto qualche tempo fa in un sobborgo di Chicago. L’estrazione di riferimento, cosi come comunicato dall’ente che gestisce la lotteria in quello stato è quella del 29 luglio. Dopo circa tre mesi, insomma, i legittimi vincitori di quella somma assolutamente fuori dal normale avrebbero fatto richiesta per ottenere il prezioso assegno. Il tutto entro i limiti stabiliti dai regolamenti, 27 settembre. Inoltre, cosi come concesso in quel particolare stato, i due possono godere del più totale anonimato.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Emilia Mazur, portavoce di Camelot Illinois, il gestore privato della Lotteria dell’Illinois ha dichiarato che i due vincitori avrebbero avuto tempo fino al prossimo 27 settembre per richiedere la legittima vincita. Lo steso ente, cosi come anticipato, ha concesso ai due vincitori in questione l’anonimato, cosi come possibile in altri 16 paesi li negli Stati Uniti. Oggi più che mai insomma per i due fortunati è tempo di gioire, di pensare al futuro.
Cosi come dichiarato, inoltre, sempre dall’ente che gestisce le lotterie in Illinois, i due vincitori, due giocatori che avrebbero deciso di dividere eventualmente la somma conquistata, avrebbero impiegato tanto tempo per palesarsi alla stessa istituzione per questioni puramente organizzative. Avrebbero  trascorso intere settimane insieme ai propri consulenti legali e finanziari per pianificare al meglio il processo di richiesta. Una operazione spesso consigliata dagli stessi esperti del settore.
Si vince e si vince abbastanza, forse addirittura troppo. Una cifra capace di mettere in ghiaccio la stabilità economica di intere famiglie. Il gioco è questo, tutto all’improvviso, e chiaramente, per i due vincitori in questione è festa grande.