Reddito di cittadinanza, a settembre ricarica anticipata e un’altra sorpresa

Ricarica anticipata a settembre per chi percepisce il Reddito di cittadinanza. Ecco chi la riceverà e quando, e chi potrà ottenere un bonus da 200 euro.

Il pagamento del Reddito di cittadinanza, come ogni mese, è diviso in due momenti, a metà e alla fine del mese.

reddito di cittadinanza
Pixabay

A settembre 2022 il pagamento dovrebbe avvenire come previsto, dato che non ci saranno festività a disturbare il lavoro dell’INPS. Inoltre ci sarà la possibilità di ricevere un bonus, ma soltanto per alcuni. Ecco chi riceverà la ricarica anticipata e chi potrà ottenere il bonus.

Reddito di cittadinanza, cos’è la ricarica anticipata

Il Reddito di cittadinanza è nato per aiutare le famiglie in difficoltà economica. Un sussidio dal valore massimo di 780 euro, che sostiene chi non ha un lavoro o ha un reddito estremamente basso. Voluto dal Movimento 5 Stelle e attuato nel 2018, il Reddito di cittadinanza è sopravvissuto alla pandemia e ai vari cambiamenti di governo. Ora è diventato una parte fondamentale del sistema di welfare italiano.

Come ogni mese, lo stato elargisce il Reddito di cittadinanza in due momenti. Il grosso della platea che ha chiesto ed ottenuto il sussidio lo ricevei l 27 del mese. Questa data non dovrebbe essere disturbata nonostante la vicinanza con le elezioni politiche del 25 settembre. Ci sono casi specifici però nei quali si riceverà il sussidio prima di questa data.

Alcuni infatti potranno ricevere il Reddito di cittadinanza il 15 settembre: è la cosiddetta ricarica anticipata. Le persone che potranno ricevere il sussidio in anticipo saranno coloro che hanno appena ottenuto il diritto a ricevere il sussidio, e sono alla loro prima riscossione.

Ad essi si aggiungono tutti coloro che hanno degli arretrati, e che dovrebbero riceverli proprio in questa data, e coloro che hanno appena rinnovato il proprio Reddito di cittadinanza. Questo avviene per permettere a coloro che vengono da una situazione di disagio di ottenere subito il sussidio, e quindi l’aiuto economico necessario, senza dover aspettare un mese dall’approvazione ma al massimo due settimane.

Ricarica anticipata di settembre e bonus energia

Il mese di settembre dovrebbe avere un’erogazione della ricarica anticipata del Reddito di cittadinanza perfettamente regolare. Né il 15 del mese né i due giorni precedenti, cioè quelli in cui l’INPS elabora le richieste, sono festivi, e di conseguenza non dovrebbero esserci intoppi nei pagamenti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Inoltre per alcuni ci sarà anche una sorpresa, un aumento dell’importo del sussidio del mese di settembre grazie al bonus di 200 euro contro il caro bollette. Questo provvedimenti è stato istituito dal governo Draghi per aiutare le famiglie contro l’aumento dei prezzi di energia elettrica e gas, ed è una tantum, non viene cioè elargita ogni mese ma soltanto una volta. Molti hanno già ricevuto questo aiuto, ma coloro che invece non hanno ancora ottenuto questi 200 euro li troveranno inclusi nell’importo del proprio Reddito di cittadinanza di settembre.