Inps, i pagamenti del mese di agosto: quando arriveranno i soldi, il calendario

Quando arriveranno i pagamenti INPS nel mese di agosto? Scopriamo le date dell’Assegno Unico, del Reddito di Cittadinanza, della Naspi, delle pensioni e del Bonus 200 euro.

Come ogni mese i cittadini attendono l’erogazione delle prestazioni INPS. Vediamo quali sono le date da cerchiare sul calendario nella pagina di agosto.

pensione agosto
Adobe Stock

L’arrivo dei pagamenti dell’INPS in merito a Bonus e prestazioni di varia natura è particolarmente importante in questi mesi di rincari. L’inflazione ha fatto crescere i prezzi di ogni bene e sostenere tutte le spese è diventato insostenibile per tante famiglie. Poter contare sugli aiuti statali è diventato fondamentale per avere quell’entrata extra che garantirà un respiro più profondo. In attesa del Decreto Aiuti e degli interventi – si spera strutturali – per aumentare gli stipendi dei lavoratori o per tagliare l’IVA sui prodotti di prima necessità, nel mese di agosto si potrà contare sulle misure tradizionali che mensilmente prevedono dei versamenti in denaro.

Pagamenti INPS ad agosto, al via con le pensioni

I primi pagamenti INPS del mese di agosto sono le pensioni. Da lunedì 1° agosto si potranno ritirare i soldi in contanti presso un Ufficio di Poste Italiane. Scatteranno anche i versamenti per chi attendere l’erogazione dell’assegno su conto corrente bancario o postale, su Libretto Postale e su PostePay Evolution. Continua la turnazione per i prelievi alle Poste con scaglionamento in base alla lettere iniziale del cognome. Si parte con le lettere A e B il giorno 1, dalla C alla D il giorno 2, dalla E alla K il giorno 3, dalla L alla O il giorno 4, dalla P alla R il giorno 5 e dalla S alla Z il giorno 6 (essendo sabato solo di mattina).

Bonus 200 euro, quando arriverà l’erogazione

Nel mese di agosto insieme alla ricarica dell’RdC arriverà il Bonus 200 euro per coloro che hanno rinnovato la misura trascorsi i 18 mesi dalla prima erogazione e hanno visto saltare il pagamento di luglio. La data di arrivo è circa il 12 agosto. Sarà tempo di ottenere i 200 euro anche per i lavoratori dipendenti che non lo hanno ricevuto nella busta paga di luglio riferita al mese di agosto. Tutti gli altri percettori, ricordiamo, dovranno attendere ottobre.

Pagamenti del Reddito di Cittadinanza

Le date da segnare sul calendario per il pagamento dell’RdC sono il 16 agosto (essendo il 15 festivo) e il 27 agosto. I primi a ricevere l’erogazione saranno i cittadini che ricevono la prestazione per la prima volta, coloro che hanno richiesto il rinnovo dopo i 18 mesi e chi attende gli arretrati. Tutti gli altri percettori dovranno attendere il giorno 27.

Data di erogazione dell’Assegno Unico

Come ogni mese dallo scorso marzo, ad agosto verrà pagato l’Assegno Unico alle famiglie con figli a carico che soddisfano i requisiti. I versamenti inizieranno dal giorno 16 e arriveranno prima a chi ha già ricevuto la prestazione nei mesi precedenti. Chi ha ritardato la domanda dovrà attendere la fine del mese successivo all’invio per ricevere la somma spettante.

Naspi e DIS-Coll, a quando i pagamenti

L’indennità di disoccupazione arriverà a partire dal giorno 16 agosto con tempistiche differenti per ogni percettore. La data dipende, infatti, dal momento di inoltro della domanda. Per conoscere il giorno esatto del pagamento basterà accedere al proprio fascicolo previdenziale tramite portale dell’INPS. Stesso discorso per i pagamenti della DIS- Coll per i disoccupati agricoli.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Rimborso 730, chi riceverà i soldi ad agosto

Nel mese di agosto i pensionati inizieranno a ricevere i rimborsi del modello 730. Nello specifico, a poter ottenere la somma spettante saranno coloro che hanno inoltrato la dichiarazione dei redditi a giugno. I tempi di verifica, infatti, sono più lunghi per i pensionati rispetto ai lavoratori dipendenti che ricevono i rimborsi IRPEF nel mese successivo all’invio della domanda. Ciò significa che i soldi arriveranno anche per i dipendenti che hanno inoltrato il 730 entro luglio. L’unica eccezione riguarda crediti superiori a 4 mila euro. Pur avendo inviato in tempo la domanda i tempi di attesa durano fino a dicembre.