Bonus zanzariere 2022: come funziona e cosa fare per ottenerlo

Il bonus zanzariere è disponibile fino al 31 dicembre 2022. Vediamo di cosa si tratta nello specifico e perché è così conveniente

Ad onor del vero è una detrazione del 50% sull’acquisto per importi di spesa fino a 60.000 euro. Ecco tutte le informazioni per poterne usufruire.

Bonus zanzare
Fonte Adobe Stock

Il bonus zanzariere può essere molto utile in questa fase estiva in cui purtroppo siamo invasi dalle zanzare e dalle loro fastidiose punture. Fino al 31 dicembre si può usufruire di questa importante opportunità che consiste in una detrazione fiscale IRPEF (o IRES se i beneficiari non sono persone fisiche) del 50% sull’acquisto e l’installazione per importi di spesa fino a 60.000 euro. 

Le zanzariere se a schermatura solare rientrano negli interventi agevolabili volti a migliorare l’efficienza energetica di un edificio coperti dall’Ecobonus o dal Superbonus 100%. 

Bonus zanzariere 2022: a chi spetta e come sfruttarlo tramite il superbonus 110

L’agevolazione rientra nel bonus tende da sole, a sua volta ricompreso nell’Ecobonus. Se si acquistano zanzariere che proteggono anche dalla luce del sole con la stessa funzionalità di una tenda da sole, di fatto si effettua un intervento di efficientamento energetico e quindi agevolabile.

Il bonus zanzariere può rientrare anche nel Superbonus 110%. Bisogna però prestare attenzione a questo caso. Viene infatti considerato come lavoro trainato e non trainante. Quindi per poter rientrare nel bonus di cui sopra dovrà essere eseguito in correlazione ad un altro intervento principale di isolamento termico o per la messa in sicurezza dal rischio sismico. 

Con entrambe le modalità si può ottenere la detrazione per le zanzariere istituita dal Decreto Rilancio fino al 31 dicembre 2022, secondo i criteri stabiliti dalla Legge di Bilancio 2022. La gestione del bonus è affidata ad ENEA, l’Agenzia Nazionale Efficienza Energetica, coadiuvata dall’Agenzia delle Entrate. 

Non sono previsti dei limiti relativi all’ISEE, mentre per quanto riguarda gli edifici vigono i medesimi parametri del Supebonus. Sono ricomprese anche le case popolari e gli enti pubblici e privati che versano l’IRES. Anche l’affittuario può beneficiare della detrazione a patto che sostenga le spese e che naturalmente il proprietario dell’immobile sia d’accordo. 

Per ottenere l’agevolazione si può scegliere tra tre opzioni:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • detrazioni IRPEF in 10 anni a rate, 
  • sconto in fattura, 
  • cessione del credito d’imposta ad un soggetto terzo per il bonus zanzariera.