Quanto guadagna un finanziere? Stipendio al mese, all’anno

Tra i lavori ai quali i giovani di adesso aspirano c’è anche quello di finanziere. Ecco come entrare nella guardia di finanza, quali sono i requisiti richiesti per il superamento del concorso e quanto guadagna un finanziere. Tutti i dettagli dello stipendio.

Quanto guadagna un finanziere? Stipendi guardia di finanza

Coloro che vogliono sapere come entrare in finanza spesso ricercano informazioni per scoprire anche quanto guadagna un finanziere. Per chi volesse iniziare la propria carriera nelle fiamme gialle ecco una guida sui gradi della finanza, su come diventare finanziere e sugli stipendi.

Pare che capire quanto guadagna un maresciallo della finanza o un normale finanziere non è semplice dal momento che ogni triennio vengono aggiornati gli stipendi. Dal momento della sottoscrizione del contratto come finanziere le condizioni retributive durano per i tre anni successivi. Allo scadere di questi tre anni possono essere riconfermate o modificate. Negli ultimi anni c’è stato un cambio allo stipendio guardia di finanza ed un aumento delle retribuzioni.

È possibile però, in linea generale, comprendere a quanto può ammontare lo stipendio finanziere perché si compone di una parte fissa e una parte variabile.

Le cifre che stiamo per indicare non sono al netto delle tasse ma sono lorde. Quindi bisognerà poi calcolare autonomamente a quanto può corrispondere lo stipendio netto.

Lo stipendio di un finanziere al mese è parti a 2.173 euro al mese. Si tratta della cifra prevista dai minimi tabellari stabiliti per legge. Inoltre, questa cifra si riferisce ai finanzieri scelti che hanno pochi anni di servizio alle spalle e per coloro che sono appena entrati nelle fiamme gialle.

A seconda del grado lo stipendio può variare. Ad esempio, un appuntato scelto percepisce uno stipendio di 2.391 euro al mese lordi. Un vice brigadiere arriva a percepisce circa 2400 euro al mese mentre lo stipendio maresciallo si aggira tra 2600 euro al mese e 3000 euro al mese a seconda dell’anzianità di servizio e del grado raggiunto.

Come diventare finanziere?

Per diventare un finanziere bisogna aver superato le prove previste nel concorso per allievi finanzieri. Viene richiesta una minima conoscenza della struttura della Guardia di Finanza oltre ad altre competenze specifiche.

Le prove previste sono diverse. C’è una prima prova scritta che permette di preselezionare coloro che potranno accedere allo step successivo. Questa prova consiste in domande di lingua italiana e cultura generale come storia, logica e educazione civica.

La prova successiva è quella fisica. Consiste nello svolgimento di una serie di esercizi idonei a valutare la preparazione di chi partecipa al concorso. Una volta superata anche la prova di efficienza fisica si passa all’accertamento dell’idoneità attitudinale. Vengono valutati i requisiti che permettono di compiere le mansioni richieste ad un finanziere. Infine, si passa alla valutazione dell’idoneità psicofisica.

L’ultimo step, al quale si arriva solo dopo il superamento di tutte le altre prove, è la valutazione dei titoli in possesso del candidato. Chi presenta la richiesta per partecipare al concorso deve presentare anche tutti i titoli di cui è in possesso entro la scadenza prevista dal bando.

Solo al superamento delle prove sarà possibile accedere al corso di formazione di un anno con una prima fase di addestramento ed una seconda fase di perfezionamento.