Rapina in una sala scommesse GoldBet a Milano: ecco come giocare al sicuro

Brutta avventura in una sala scommesse a Milano; circa 3000 euro il bottino, ma un avventore insegue i rapinatori e li trattiene fino all’arrivo della Polizia.

 

Coltello alla mano per una brutta rapina in una sala scommesse Goldbet sabato 18 dicembre in viale Suzzani a Milano; a finire in manette un uomo e una donna italiani di 48 e 49 anni. Pochi istanti sono serviti al pregiudicato per farsi consegnare l’incasso dal titolare; un giocatore, però, che assisteva alla scena, ha inseguito l’uomo in strada allertando la Polizia. La volante, arrivata in soccorso, ha bloccato l’uomo e ha recuperato parte della refurtiva, il restante denaro è stato rintracciato a casa della complice nella sua abitazione. Questo brutto fatto di cronaca fa riflettere sulla sicurezza in generale e su quella delle agenzie di scommesse e sale giochi in tutta Italia e ci fa porre un quesito: Goldbet casinò online (maggiori informazioni su www.imiglioricasinoonline.net) è il modo più sicuro, di questi tempi, dove puntare e giocare a piacimento senza l’ansia dell’agenzia fisica e di quello che può succedere? Probabilmente sì o almeno questo è quello che la maggior parte degli appassionati pensa da quando è iniziata la pandemia. Con la chiusura forzata delle sale fisiche e delle agenzie (fino al giugno 2021) sono radicalmente cambiate le abitudini degli scommettitori e degli appassionati di giochi da casinò. L’idea, infatti, di poter giocare comodamente con smartphone o pc (a qualunque ora del giorno e della notte e dovunque ci si trovi) ha minato anche le certezze dei giocatori più dubbiosi rispetto agli operatori sul web che si sono sentiti più sicuri e su siti affidabili.

Gli effetti della pandemia sul settore gioco

Gli effetti del Covid-19 sono tanti (lo sono ancora adesso che siamo a due anni dai primi casi nel mondo) e le persone vivono in un perenne stato di ansia (proprio per questo è consigliato, in alcuni casi, un piccolo aiuto naturale per risolvere il problema). I giocatori appassionati si sono trovati senza punti di riferimento da un giorno all’altro e questo non è stato facile per nessuno. Il settore ha subito danni ingenti e, ancora adesso, prova ad uscire fuori da quella che sembra una crisi senza fine. La gente non si fida più, non esce più tanto di casa e la quarta ondata del virus non aiuta in questo senso. Nel frattempo l’industria del gaming online sta vivendo il suo momento di massimo fulgore. Gli introiti sono ai massimi livelli di sempre e si prospetta una crescita maggiore nei prossimi due anni. Se, quindi, da una parte abbiamo i lavoratori di sale giochi e agenzie di scommesse in grossa difficoltà (uno spiraglio sembra essersi aperto con il Decreto Ristori bis che elargirà 1 miliardo e 600 milioni di aiuti tra i vari settori), dall’altra gli operatori online continuano a costruire palinsesti sempre più vari e sempre più sicuri.

La sicurezza nei casinò online

Se volessimo portare ad esempio le recensioni su Goldbet casinò o qualunque altro top operatore sul web siamo sicuri che sarebbero tutte buone. Questo perché tanto è stato fatto nel settore sicurezza e tanto ancora si sta facendo grazie ai protocolli crittografici e a un customer service h24 di altissimo livello che (con mail, telefono o una chat live) permette di risolvere piccoli e grandi dubbi e problemi dell’utente. Anche i giocatori meno avvezzi alla tecnologia hanno dovuto ricredersi, soprattutto grazie ai severissimi controlli apportati a ogni sito e a ogni operatore legale dall’ADM (Agenzia Dogane e Monopoli, ex AAMS). Infatti ogni sito è regolamentato fin dalla domanda di acquisizione di un dominio e viene seguito passo passo dall’organo preposto dallo Stato che ne controlla credenziali e diritti. Per questa ragione ogni sito legale ha apposto, sull’homepage, il logo dell’ADM e ha un numero di licenza che è unico per ogni sito. Proprio il numero di licenza può essere verificato attraverso liste di casinò legali che si trovano sul web ed è possibile, solo grazie a questo, scoprire se il sito su cui si sta pensando di registrarsi è legale o meno. I tempi sono duri per tutti, questo è chiaro. E forse c’è solo bisogno di risolvere qualche problema in più rispetto a quelli che già si trovano ogni giorno.