Noleggio di autoscala con operatore e relative procedure

Il noleggio di autoscala con operatore si definisce in gergo “a caldo”, per distinguerlo da quello “a freddo”, che mette macchinario e attrezzatura a disposizione del cliente. Quindi è opportuno conoscere le relative procedure se si preferisce affidare il lavoro a un professionista.

Perché preferire il noleggio “a caldo”

Questa soluzione per noleggiare l’autoscala è la più comune per il semplice motivo che manovrare questi veicoli non è alla portata di tutti, serve un attestato specifico e gli addetti ai lavori sono già in possesso di tutte le abilitazioni di legge.

Come funziona il servizio di noleggio autoscala

Il consiglio di affidarsi a una ditta specializzata non è semplicemente la risposta a dove noleggiare l’autoscala a Milano, bensì a come ottenere la valutazione di fattibilità dell’intervento. Di conseguenza, è necessario che l’azienda faccia un sopralluogo, sia in caso di lavori di manutenzione, sia per certificare la possibilità di eseguire il trasloco.

Il punto chiave è valutare in che misura l’autoscala può procedere senza provocare danni e dimezzando i tempi, rispetto ai traslochi con veicoli tradizionali. Il fatto non sorprende perché il braccio con relativa piattaforma deve fare un sacco di operazioni ben sincronizzate e senza intoppi: sollevare, movimentare, spostare, alzare, issare tramite carrucola e cavi, rimuovere e trasportare oggetti pesanti e voluminosi.

Come si svolge il sopralluogo per l’utilizzo dell’autoscala

I tecnici inviati dalla ditta incontrano il cliente per capire con precisione le esigenze del trasloco o dell’intervento richiesto. Questa fase preliminare è importantissima per scegliere le attrezzature più adatte allo svolgimento del lavoro. Il preventivo proposto al cliente non riguarda solo la spesa pura e semplice, ma anche i tempi di realizzazione, compreso il trasporto dei mobili nella nuova casa, e il chiarimento di ogni dubbio. E’ importante sapere che il sopralluogo da parte delle ditte professionalmente affidabili è gratuito e permette al cliente di valutare con i tecnici come preparare gli oggetti per il trasporto.

Quando il trasloco con autoscala è consigliabile

Di solito, l’autoscala è un veicolo di grande utilità per traslochi e interventi dal secondo piano in su perché, in questi casi, mobili e scatole affrontano un percorso più faticoso e i costi aumentano di conseguenza, anche per il trasporto dei materiali.

I consigli degli esperti sulla presentazione dei documenti per utilizzare l’autoscala.

Dal momento che il mezzo occupa suolo pubblico, per un periodo che può spaziare da poche ore a una giornata, occorrono i relativi permessi per poi installare i cartelli di “rimozione forzata” nelle vicinanze dell’area necessaria all’autoscala. Solitamente, la richiesta per effettuare questo tipo di trasloco, sgombero o intervento manutentivo, andrebbe presentata con un preavviso di almeno 30 giorni e deve contenere una serie di dati essenziali, stabiliti dalle norme in materia:

  • Anagrafica del richiedente
  • L’area da occupare deve essere indicata con precisione, quindi non possono mancare via, numero civico e identificativo catastale
  • Pe quanto compatta, l’autoscala occupa una certa area vicino al fabbricato che va indicata in modo accurato (lunghezza, larghezza e superficie in metri quadri)
  • Occorre specificare la durata dell’occupazione suolo pubblico, con data di inizio richiesta
  • E’ importante specificare il motivo dell’intervento con autoscala, per capire se si tratta di trasloco o intervento da cantiere edile.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news.


  1. Telegram - Gruppo base