Fisco, batosta in arrivo per i proprietari di auto e moto: cosa sta succedendo

Attenzione, auto e moto finiscono nel mirino del Fisco. I proprietari di questi mezzi rischiano di incorrere in una vera e propria batosta. Ecco cosa sta succedendo.

Brutte notizie in arrivo per molti proprietari di auto e moto che rischiano di imbattersi in una vera e propria stangata. Ma cosa sta succedendo e per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Auto moto batosta dal fisco
Foto © AdobeStock / Pixabay/Canva

Ormai da oltre due anni a questa parte ci ritroviamo alle prese con tutta una serie di eventi che hanno un impatto negativo sulle nostre esistenze, dal punto di vista sia economico che dei rapporti sociali. Arrivare alla fine del mese risulta per molte famiglie sempre più complicato.

A peggiorare la situazione, poi, il timore di dover fare i conti con le conseguenze derivanti da alcuni debiti pregressi con l’Agenzia delle Entrate. A tal proposito, ad esempio, abbiamo già avuto modo di vedere come richiedere la rateizzazione del pagamento delle cartelle esattoriali.

Sempre in tal ambito, inoltre, è bene sapere che giungono brutte notizie per molti proprietari di auto e moto che rischiano di imbattersi in una vera e propria stangata. Ma cosa sta succedendo e per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Fisco, batosta in arrivo per i proprietari di auto e moto: tutto quello che c’è da sapere

Come già detto, giungono brutte notizie per molti proprietari di auto e moto che rischiano di imbattersi in una vera e propria stangata. Oltre alle cartelle esattoriali, infatti, l’Agenzia delle Entrate sta provvedendo ad inviare numerosi avvisi inerenti il fermo amministrativo di auto e moto.

Questo ad esempio può aver luogo in seguito al mancato pagamento del bollo auto. Ebbene, dal momento in cui si riceve tale avviso, i soggetti interessati hanno trenta giorni di tempo per riuscire a regolarizzare la propria posizione. In caso di mancato pagamento, quindi, si procede con il fermo amministrativo.

Per evitare di incorrere in tale situazione, inoltre, è possibile richiedere di optare per il pagamento a rate. A tal fine non bisogna fare altro che presentare apposita richiesta all’Agenzia delle Entrate – Riscossione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Dopo che l’ente ha accettato la richiesta di rateazione, si deve pagare la prima rata per vedere rimosso il blocco. Ultimato il pagamento dell’ultima rata, ecco che viene definitivamente cancellato il fermo amministrativo sull’auto o sulla moto.