Orietta Berti, quando prende di pensione? La cifra è sconvolgente

Di recente, Orietta Berti ha fatto sapere di non percepire più di 900 euro di pensione. Un fattore determinante, anche sul piano lavorativo.

 

Dai palcoscenici musicali più importanti d’Italia (e d’Europa) alla partecipazione in veste di opinionista al Grande Fratello Vip. La carriera pluridecennale di Orietta Berti, negli ultimi anni, si è colorata di esperienze diverse rispetto a quelle canore.

Orietta Berti
Foto: Web

Quasi una nuova fase della sua vita artistica, senza perdere però la sua caratura nell’ambito della musica leggera italiana. Della quale rappresenta una sorta di monumento vivente vista la quantità di dischi venduti e la popolarità delle sue canzoni. Oltre che per le qualità vocali naturalmente, tali da esserle valso, già in giovane età, il soprannome di usignolo (di Cavriago, suo luogo di nascita). Chiaramente, nel momento in cui un personaggio è sulla cresta dell’onda, con partecipazioni a programmi che vanno decisamente al di là del suo abituale campo di competenza e produzione artistica, la prima parola a balenare nelle menti dei telespettatori è chacet. Ossia il compenso percepito per il semplice fatto di aver messo sé stesso in diretta televisiva, contribuendo di fatto alla buona riuscita di una trasmissione.

Un concetto abbastanza labile considerando i tanti fattori che incidono su una retribuzione di questo tipo. Fatto sta che, innegabilmente, nel corso di una carriera (specie se piuttosto lunga e di fatto sempre ad alti livelli) situazioni simili possono verificarsi piuttosto di frequente incrementando, in base a determinate ospitate televisive o presenze in appuntamenti culturali, le retribuzioni che solitamente, per un determinato personaggio, arrivano da altri fattori. In questo caso le vendite dei propri dischi, i biglietti dei concerti o, oggigiorno, le interazioni degli ascoltatori con i singoli messi in radio o sulle piattaforme di ascolto. Per un personaggio già in un’età più avanzata, come Orietta Berti, si ragiona però anche su altri fattori. In primis quello della pensione.

Orietta Berti, nodo pensione: ecco come stanno le cose

Dopo anni trascorsi unicamente come icona della musica leggera, Orietta Berti ha deciso di rinnovare il suo bagaglio di esperienze. Partecipando a trasmissioni che non sempre hanno incontrato il gradimento totale dei fan ma che, a ogni modo, hanno contribuito a mantenerne inalterata la popolarità. Un aspetto, quello della celebrità, che spesso porta a dimenticare come anche i personaggi più famosi, per lo Stato, siano (o dovrebbero essere) contribuenti ordinari. Con le loro brave dichiarazioni dei redditi da effettuare annualmente e le tasse da pagare, al pari di ogni cittadino. E, come tali, a fronte di anni trascorsi sempre ad alti ritmi, parlando dal punto di vista lavorativo, arrivano a maturare il diritto alla pensione.

Di recente, nonostante i versamenti effettuati siano stati proporzionalmente ben maggiori (nonché prolungati nel tempo) rispetto a un normale contribuente, la cantante ha fatto sapere che la sua pensione non risponderebbe a quanto si potrebbe pensare. Berti ha fatto sapere di percepire un assegno non superiore ai 900 euro mensili. Una cifra che, rapportata al personaggio e alla sua lunghissima attività pubblica, appare decisamente irrisoria. O quantomeno in linea con la media (molto bassa) che accomuna buona parte dei pensionati italiani. Anche questo fattore, come affermato da lei stessa, avrebbe inciso sulla sua decisione di accettare partecipazioni a programmi di intrattenimento, come appunto il Grande Fratello Vip. Show che, a quanto sembra, le garantirebbe un compenso di 10 mila euro a puntata. Cifra di tutto riguardo, specie in relazione all’assegno mensile percepito.