Concorso Polizia di Stato 2022: quali sono i requisiti per partecipare al bando

Il Concorso Polizia di Stato 2022 è stato indetto per trovare nuovi Allievi Agenti. Cosa fare per poter partecipare e quali sono i requisiti richiesti

Si tratta di una ghiotta opportunità per tantissimi giovani alla ricerca di un posto di lavoro che può garantire un po’ più di certezze per il futuro.

Concorso Polizia di Stato
Fonte Adobe Stock

Il Ministero dell’Interno ha indetto il “Concorso Polizia di Stato 2022”. Per chi è alla “disperata” ricerca del posto fisso si tratta di un’opportunità da non lasciarsi scappare per nessun motivo.

D’altronde in una fase come questa in cui le prospettive lavorative non sono delle più rosee riuscire ad entrare in un corpo statale può essere una buona “assicurazione sul futuro”. Dunque è bene capire cosa è necessario fare per poter prendere parte a questo concorso decisamente atteso da molti.

Concorso Polizia di Stato 2022: quanti posti sono disponibile e quali requisiti sono richiesti

In primis è bene compilare gli appositi documenti sul portale della Polizia di Stato entro il 3 novembre. Quindi per fare ciò è indispensabile avere lo SPID (Sistema pubblico di Identità digitale) o la CIE (Carta di Identità elettronica). A ciò va aggiunto il possesso di una casella di posta elettronica certificata PEC sul quale ricevere conferme, info e aggiornamenti.

Passando invece ai requisiti per poter accedere al “Concorso Polizia di Stato 2022” da cui saranno selezionati 1188 Allievi Agenti, sono molteplici e tutti piuttosto chiari. Eccoli di seguito:

  • la cittadinanza italiana;
  • il godimento dei diritti politici;
  • il diploma di scuola secondaria di secondo grado o equivalente;
  • aver compiuto i 18 anni ma non aver superato i 26 anni di età (un limite che può salire di 3 anni in base al servizio militare prestato dai candidati);
  • il possesso delle qualità di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del d.lgs n. 165/2001;
  • non essere stati espulsi o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o Forze di polizia;
  • l’idoneità ed efficienza fisica, psichica e attitudinale per l’espletamento dei compiti connessi alla qualifica;
  • non essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • l’assenza di condanne, anche definitiva per delitti non colposi, o di procedimenti penali per delitti non colposi per i quali sono sottoposti a misura cautelare personale;
  • l’assenza procedimenti penali senza successivo annullamento della misura, assoluzione, proscioglimento o archiviazione anche con provvedimenti non definitivi.

Prove di selezione

Per quanto concerne le prove d’esame ci sarà prima la prova scritta, in seguito una prova di efficienza fisica e per finire accertamenti dell’idoneità psico-fisica e attitudinale. Il test scritto prevede domande a risposta multipla su tematiche di cultura generale, materie del decreto del Ministero dell’Interno 28 aprile 2005 numero 129, conoscenza base della lingua inglese e delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse a livello europeo.

Ci si può preparare alla prova con l’apposito manuale aggiornato con tutte le info teoriche e le simulazioni dei quiz che poi si andranno a sostenere. Al momento non ci sono informazioni sulla data e la sede della prova scritta che verranno indicate sulla Gazzetta Ufficiale del prossimo 25 novembre. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per restare aggiornati in merito al bando è bene consultare oltre alla Gazzetta Ufficiale anche il sito della Polizia di Stato. Quest’ultimo sarà sempre oggetto di continui aggiornamenti.