Jackpot milionario, sapeva di vincere ed è successo: ma oggi qualcosa non va

Vincere, in alcuni casi sembrerebbe la cosa più importante di tutte. Vincere alla lotteria, una somma di denaro immensa, invece no.

Spesso la realtà è completamente diversa da quella che immagiamo. Non che vincere, avere, soldi, essere magari milionari possa portare a sensazioni negative o quant’altro, ma di certo non è sempre quello che si potrebbe immaginare, stando almeno a quelle che sono le testimonianze di chi ha vinto e tanto. Oggi più che mai, con una situazione generale come quella che viviamo, vincere rappresenterebbe il massimo, assolutamente, per chiunque.

Pignoramento soldi
Fonte Pixabay

Oggi più che mai l’attenzione dei cittadini è tutta rivolta ai maggiori giochi, concorsi in circolazione e ai loro incredibili, potenziali premi. Ci si rende conto, in certe situazioni che la speranza può arrivare esclusivamente da dinamiche che mai e poi mai ci si sarebbe immaginati di ritenere valide. Il gioco in questo caso, unica modalità capace di arrivare a mettere le mani su una grande somma di denaro nel giro di pochissimo tempo.

Vincere insomma potrebbe rappresentare l’arma in più dei cittadini. La speranza di capire come poter vivere senza problemi o preoccupazioni varie. Immaginar un futuro completamente diverso, ipotizzare un domani privo di pensieri negativi e momenti di forte disagio dovuti a dinamiche esclusivamente finanziari. Si prova a vincere, a cavalcare il sogno ma ovviamente parliamo di qualcosa che definire difficile è forse dir davvero poco.

Neil Trotter, è un uomo molto fortunato, uno di quelli al quale la vita ha sorriso, la fortuna ha letteralmente baciato. Prima di diventare molto ricco, ma davvero molto, l’uomo faceva il meccanico. Poi la vincita che ha cambiato la sua vita, completamente. Parliamo di circa 12 milioni di euro, 108 sterline per la precisione stando al valore effettivo del premio. Il tutto è accaduto nel 2014 grazie ad una strepitosa giocata all’EuroMillions.

Una casa nuova, villa con lago annesso, auto da corsa, tra le altre cose acquistate. Poi l’uomo cosi come immaginabile ha chiaramente lasciato il suo lavoro. Poi, ancora è successo qualcosa che forse mai si sarebbe aspettato. L’uomo infatti ha iniziato ad annoiarsi. Qualcosa che, consapevole della somma di denaro conquistata, non avrebbe mai immaginato di poter vivere. In effetti sembra un vero e proprio paradosso, anche se realisticamente possibile.

Passare dal dover lavorare – ha dichiarato l’uomo –  al non dover più lavorare è stata una cosa piuttosto strana a cui adattarsi. Ho scoperto presto che stare a casa a guardare la televisione tutto il giorno era piuttosto noioso”. Parole certo inattesa da parte di un uomo che improvvisamente è diventato plurimilionario. Parole che certo non scoraggiano quanti provano a tentare ogni giorno la fortuna, ma di certo spiazzano, più che mai.

Vince alla lotteria ma qualcosa non va: tutto per l’uomo appare abbastanza noioso

La citta originaria del signor Neil, è Couldson, a sud di Londra. L’uomo, cosi come ha raccontato ha sempre avuto la sensazione di poter vincere prima o poi una somma importante di denaro. Ovviamente tutte le persone intorno a lui non erano altrettanto convinte della cosa. Alla fine però, le stesse persone hanno dovuto ricredersi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nessuno dava peso alle cose che diceva, ma lui era assolutamente sicuro di poter vincere. Addirittura, l’uomo ha raccontato che il giorno della vittoria ha provato sensazioni molto particolari, quasi premonitrici. “La vittoria mi ha permesso di tornare al mio primo amore – ha raccontato ancora l’uomo –  le corse. Oggi, inoltre  – conclude – ho una villa con un lago privato”. La vicenda appare incredibile, certo, ma è giusto considerare le sensazioni, gli umori dell’uomo, al centro di una vera e propria rivoluzione per quel che riguarda l’andamento della sua vita. Noia, certo, tutto può essere e tutto deve essere accettato. Sempre meglio però, dirà qualcuno, essere annoiati da milionari.