Bottiglie di plastica in cambio di buoni spesa: fantastico!

Un’iniziativa interessante, quella della catena di supermercati Decò, che fornisce la possibilità di ottenere buoni spesa in cambio di bottiglie di plastica o qualsiasi altro materiale in PET.

Gli effetti negativi della plastica si sentono sia a livello ambientale, umano che animale. Le ingenti quantità di plastica inquinano il nostro pianeta e avvelenano i nostri animali, che spesso se ne nutrono senza rendersene conto, fino ad arrivare a noi.

Plastica
pixabay

La nuova iniziativa dei supermercati Decò garantisce l’emissione di buoni spesa in cambio di bottiglie di plastica, che verranno in seguito riciclate. Vediamo nello specifico come ottenere i buoni, quali filiali hanno aderito all’iniziativa e come funziona.

Come funziona l’iniziativa “Trasformiamo la plastica in buoni”

L’iniziativa non è nuova, in quanto attiva dal 2006, quando Decò ha stretto una collaborazione con Copiret, Consorzio volontario per riciclo del PET. Per partecipare, i clienti devono essere in possesso della Carta Fedeltà, richiedibile qui.

Una volta ottenuta la tessera, ogni qualvolta si vorrà, si potranno consegnare bottiglie di plastica e tutto ciò che è in PET, presso uno dei punti di ritiro indicati, ricevendo in cambio punti che potranno poi essere utilizzati per ottenere buoni spesa.

Ogni 200 bottiglie equivalgono a 3 euro di buoni spesa. 200 bottiglie possono sembrare molte ma in realtà, considerando il purtroppo alto consumo di plastica nelle nostre case, è facile arrivare al numero richiesto. Basti pensare alle numerose casse d’acqua o bibite utilizzate in famiglia.

L’iniziativa è volta a incentivare la corretta raccolta differenziata e un’utile riciclo del PET, oltre a essere una valida alleata per il portafoglio dei clienti. I buoni spesa sono infatti utili in un periodo come questo, in cui i prezzi continuano ad aumentare.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per conoscere le sedi aderenti, consultare il seguente elenco sempre aggiornato con i nomi dei punti vendita in cui il programma è attivo.