Inps, nuovi concorsi pubblici a tempo indeterminato: un’occasione da non perdere, come candidarsi

INPS Servizi s.P.A pubblica il nuovo bando di concorso per 69 nuove assunzioni a tempo indeterminato, da inserire in diversi ambiti.

La società per azioni in house providing interamente partecipata da INPS, rende noto sul proprio sito i requisiti e le modalità di iscrizione, da effettuarsi entro le ore 20.00 del 18 settembre. Qui di seguito vedremo il contenuto del bando, con particolare attenzione alle figure ricercate, i requisiti e la modalità di invio della domanda.

Concorso INPS
Pixabay

Figure ricercate e sedi di lavoro

I 69 posti a disposizione prevedono sia ruoli di quadro o di impiegato. L’elenco completo è visionabile al punto sei del relativo bando, pubblicato sul sito della società. Lì, per ciascun professionista, figurano anche categoria, livello, codice di riferimento e retribuzione, la quale verrà comunque modulata in base all’esperienza della persona selezionata. Trattandosi di un vasto elenco, a titolo esemplificativo, riportiamo qui solo alcuni profili come quello di Assistente di Direzione, Specialista Financial Controller e Responsabile Gestione e Relazioni Sindacali. I candidati avranno modo di lavorare nei seguenti ambiti:

  • Governo Centrale.
  • Amministrazione, controllo Finanza e Affari Generali.
  • Risorse Umane.
  • Servizi di Contact Center.
  • Information Technology.

Ogni persona potrà candidarsi per una sola posizione, in caso contrario, rimarrà valida solo l’ultima domanda regolarmente inviata.

Per tutte le figure, la sede di lavoro sarà Roma, con l’eccezione dei quattro posti come “Responsabile di Sito”, per i quali sarà possibile indicare come preferenza Roma, l’Aquila, Milano, Ivrea, Bari o Napoli.

Requisiti per l’ammissione al concorso INPS

Per ciascuna figura professionale sono previsti specifici requisiti, quali titoli di studio o esperienze nel settore. Nel caso di titoli conseguiti all’estero, è necessario attivare la corretta procedura che assicuri il riconoscimento di equivalenza o equipollenza col titolo italiano richiesto. Sempre nella tabella presente al punto sei del bando, è possibile leggere i requisiti precisi della professione di interesse, cliccando sul codice indicato.
Oltre a questo, sono stabiliti requisiti generali abitualmente richiesti per ogni altro concorso, quali:

  • Limite di età non inferiore ai 18 anni.
  • Possesso di cittadinanza italiana, di un altro paese europeo o di regolare permesso di soggiorno per il lavoro.
  • Nessuna condanna penale che comporti l’interdizione ai pubblici uffici, anche se temporanea.
  • Conoscenza della lingua italiana.
  • Godimento dei diritti civili e civici dello stato di appartenenza.
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo in Italia o altro paese di appartenenza.

Procedura di presentazione domanda

L’iscrizione dovrà essere presentata entro le ore 20.00 del 18 settembre 2022. Il termine è perentorio ma in caso di un’eventuale proroga, questa verrà comunicata tramite il sito della Società INPS Servizi S.p.A.
Per presentare la domanda, accedere al seguente link, utilizzando le proprie credenziali SPID, CNS o CIE. Nella domanda il candidato dovrà inserire informazioni quali nome, cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza e codice fiscale.

Verranno inoltre richieste conferme circa il possesso dei requisiti già indicati nel bando. Di particolare importanza è il campo in cui inserire il proprio indirizzo PEC. Quest’ultima è necessaria sia per l’iscrizione al concorso che per la ricezione delle seguenti comunicazioni da parte dell’Ente.

Si ricorda che in caso di errori durante la compilazione, una volta inviata, la domanda non sarà più modificabile, si potrà però procedere all’invio di una seconda domanda corretta. Tenere poi a portata di mano un curriculum vitae aggiornato, che rispetti il formato richiesto e che sia datato, sottoscritto e contenente la dichiarazione di responsabilità relativa alla veridicità delle info inserite, in relazione al d.P.R 28 dicembre 2000, n.445. Il candidato dovrà infatti allegare il CV alla domanda.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Prove selettive e risultati del concorso

La prima valutazione effettuata dalla Commissione sarà proprio sui titoli riportati dal candidato nel CV e la verifica dei requisiti richiesti. Considerando titoli e requisiti, la Commissione stilerà una prima graduatoria. I primi dieci candidati per i profili da quadro e i primi sei per i profili da impiegato potranno accedere alla fase successiva, il colloquio. Durante quest’ultimo si procederà alla verifica delle competenze e delle capacità rispetto al ruolo vacante. Infine, i risultati del concorso saranno resi pubblici alla seguente pagina.