Vino bianco, se non lo bevi a questa temperatura ti perdi il meglio

Il vino bianco va sempre bevuto a una determinata temperatura, altrimento rischia di perdere le sue proprietà organolettiche. 

Che il nostro paese sia tra i più grandi produttori ed estimatori di vino non è certo un mistero. Parliamo di una delle bevande alcoliche più antiche al mondo, ricca di tradizione, che nel nostro paese negli ultimi secoli è diventato un vero fiore all’occhiello dell’economia made in Italy.

vino bianco
Adobe Stock

Ma nonostante questa tradizioni, non tutti nella nostra nazione conoscono il motivo per cui il vino bianco va sempre e comunque bevuto freddo, e dunque mai servito a temperatura ambiente. 

Vino bianco, perchè viene sempre portato a tavola con del ghiaccio? Ecco la risposta

Ma non solo, perchè basta andare a cena in un qualunque ristorante che abbia una cultura in proposito, per notare come l’attenzione viene posta anche al mantenimento della temperatura scelta per servirlo. E questo è il motivo per cui il vino bianco ci viene sempre portato a tavola in un cestello con del ghiaccio. Vi è però anche da aggiungere che non esiste una temperatura standard con cui va servito il vino bianco, ogni appassionato sceglie la variazione che lo soddisfa di più.

Conta naturalmente, anche la tipologia vinicola scelta. Di norma ad esempio, i vini bianchi meno invecchiati, hanno bisogno di una temperatura più bassa di quelli tradizionali per essere esaltati. 

Vino bianco, il motivo vero per cui può essere apprezzato soltanto a basse temperature

Un discorso che diventa ancora più estremo per vini come gli spumanti dolci, che solitamente vengono serviti in tavola a una temperatura che va dai quattro ai sei gradi. Se invece ci troviamo di fronte ad un vino maturo, in questo caso la temperatura consigliata sarà tra i dieci e i dodici gradi. Non abbiamo però ancora spiegato il reale motivo per cui il vino bianco va servito a una gradazione così bassa.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Si tratta di una scelta che tiene conto in primo luogo delle capacità organolettiche di questa tipologia di vino: questo infatti punta molto su una combinazione acida nel gusto, e queste possono essere risaltata soltanto dal freddo. Anzi, il caldo tende a snaturare il vino bianco, modificando in negativo le sue caratteristiche.