Covid, arriva una nuova variante: perché gli scienziati sono preoccupati per l’autunno

In una regione italiana è stato registrato il primo caso della nuova variante che dovrebbe prendere il posto di Omicron in autunno. Vediamo nel dettaglio cosa sta succedendo

Nonostante la situazione per fortuna sembra sotto controllo per quanto riguarda i contagi da coronavirus, in Italia è appena arrivata una nuova variante e in molti si chiedono adesso se con l’arrivo dell’autunno questo non sia un cattivo presagio. 

covid
Adobe Stock

Covid, il primo caso della nuova variante è stato registrato in Sardegna

Nell’isola della Sardegna è stata sequenziata da poco la variante indiana che abbiamo tutti imparato a conoscere con il nome di Omicron BA, poi ridenominata Centaurus, che secondo gli scienziati, è destinata a prendere il posto di Omicron 5 a partire dall’autunno. Ad essere colpita da questa nuova variante è stata una donna salentina sui quarant’anni, che era risultata positiva nella giornata del 10 Agosto 2022.

Al momento di casi registrati di Centaurus ce ne sono pochissimi in tutta Europa, ma è la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità a tenere in allerta tutti gli stati, spiegando che non possiamo ancora considerare finita l’emergenza coronavirus. Ma non solo, perché di recente il Ministro alla Salute Pierpaolo Sileri ha parlato anche di un altro problema che a partire dall’autunno, potremmo ritrovare a scontare oltre il Covid. 

Non solo Covid, il Ministro della Salute Sileri lancia l’allarme: attenzione all’influenza

Il timore è infatti quello che accanto a questo coronavirus, arrivi una nuova ondata di influenza. Secondo il Ministro infatti, l’aver rinunciato ad indossare mascherine e alle misure di protezione degli ultimi anni, inevitabilmente farà ammalare più persone che attraverso queste precauzioni, si erano tenute al riparo dall’influenza.

Su una possibile nuova ondata che ci attende a breve, e che potremmo nuovamente mettere in crisi il vecchio continente, si  espresso di recente anche l’epidemiologo, che lavora all’Università di Milano, Carlo La vecchia, il quale ha affermato che “nessuno, però, può dire se succederà. Sappiamo solo che la Omicron 2.75, detta Centaurus, che sembrava preoccupante dopo che si è presentata in India, in realtà non dovrebbe dare problemi”.

I morti per Covid continuano a restare molto alti in Italia, l’opinione di Matteo Bassetti

Inoltre, molti nel nostro paese continuano ad essere fortemente preoccupati del fatto che il numero dei morti continua a restare molto alto. Una situazione paradossale considerato che siamo tra i paesi più vaccinati al mondo, e sulla quale ha tentato di dare una spiegazione nei giorni scorsi l’infettivologo Matteo Bassetti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il medico genoano ha in primo luogo posto l’attenzione sulla presunta correttezza dei dati forniti dagli enti pubblici: ”Vorrei anche io dei dati precisi. Per questo sarei favorevole a una commissione di inchiesta medica per accertare quanti dei decessi degli ultimi tempi sono avvenuti per il Covid e quanti invece siano di persone, positive al tampone, ma decedute per tutt’altra causa. Io lo dico da tempo: o contiamo male i decessi, e secondo me è la spiegazione più probabile, perché se entri con il Covid, anche quando muori resti in quel calderone, oppure, ipotesi per me meno probabile, vengono curati male: non vengono dati gli antivirali quando ce ne è bisogno, vengono dati troppi antibiotici”