Gratta e Vinci, vincita spettacolare in Campania: ecco quanto si è portato a casa, da sogno

La Dea Bendata bacia in fronte la ridente Campania. E per il vincitore di un fortunatissimo biglietto del Gratta e Vinci, di certo la vita non sarà più la stessa. Non può essere altrimenti visto che il giocatore si aggiudica 500mila euro.

Visti i tempi che corrono, come biasimare chi gioca per necessità? Ma certo, il vizio è dietro l’angolo.

Gratta e vinci
Fonte Adobe Stock

La crisi economica e la crescente disoccupazione sembrano solo aver alimentato “sogni di ricchezza istantanea”.

È stato dimostrato statisticamente che il numero di scommettitori aumenta in tempi di crisi economica.

La pensa così l’esperta Silvana Mazzocchi, che ha scritto due libri sul gioco d’azzardo e le sue dipendenze.

L’Agenzia nazionale di statistica per l’Italia, l’Istat, nel 2021, ha rivelato che quasi 7 milioni di italiani sono in condizioni di povertà assoluta, sopravvivendo al di sotto dei livelli accettabili.

In un rapporto non correlato dello stesso periodo, l’istituto di studi sociali Censis aveva stimato che a giugno del 2021 gli italiani spendevano in media 7,8 milioni di euro al giorno per i biglietti del SuperEnalotto e Gratta e Vinci.

Il boom delle scommesse ha sollevato preoccupazioni tra psichiatri e funzionari della onnipresente chiesa cattolica romana che avvertono che la speranza di una soluzione rapida dei propri problemi economici, da ottenere attraverso “la malattia del gioco”, può portare a guai a lungo termine davvero difficili da risolvere.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Padre Alberto D’Urso, fondatore della Consulta nazionale antiusura, ha affermato che il gioco d’azzardo è uno dei principali motivi di indebitamento, che a sua volta alimenta l’usura. “Non possiamo ignorare il fatto che migliaia di persone si trovano nei guai”, ha detto. “Quando il gioco d’azzardo diventa patologico non è davvero più un gioco”.

Ma intanto, lui, il fortunato giocatore, si porta a casa una somma incredibile, che di certo cambia la sua vita.

E’ accaduto pochi giorni fa in una ricevitoria di Aquara, nel Cilento. Forse neanche il giocatore in questione avrebbe mai potuto immaginare che sarebbe davvero finita così.
“Siamo molto orgogliosi che il biglietto vincente sia stato acquistato nel nostro bar – ha dichiarato il Fabrizio, proprietario del ‘Caffè del Corso’ –. Purtroppo non siamo stati testimoni della vincita poiché il Gratta e Vinci è stato acquistato e portato via, tuttavia ne siamo felici perché spesso vediamo tramite i tg in televisione che vengono vinte cifre così alte e sapere che questa volta la matrice vincente è stata ad Aquara per noi è davvero motivo di grande e inatteso entusiasmo”.