Bollo auto, alcune categorie possono beneficiare (sul serio) dell’esenzione: la lista completa

Esistono delle condizioni per il quale il bollo auto può non essere pagato perché soggetti ad un’esenzione. Ecco chi può beneficiarne.

bollo auto
Adobe Stock

Esistono dei requisiti fondamentali per poter ricevere l’esenzione dal pagamento del bollo auto ma tra i beneficiari rientrano tutti i titolari di legge 104 e i loro rispettivi familiari.

Ricordiamo, tuttavia, che il bollo auto è una tassa che deve essere pagata, per tutti coloro che non rientrano nell’esenzione, e che non può essere evasa.

Bollo auto e legge 104: quali veicoli rientrano nell’esenzione

L’esenzione dal pagamento del bollo auto ha diversi prerequisiti da dover soddisfare. Oltre che alle persone con disabilità grave e al familiare che lo assiste, il richiedente dell’esonero del bollo auto deve anche specificare la gravità effettiva della disabilità riportata.

Oltre a questo tipo di condizione, l’esenzione dal pagamento del bollo auto deve rispettare altri requisiti più complessi, come ad esempio il tipo di veicolo a cui è applicabile l’esonero. Sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate si può trovare la lista completa dei veicoli che rientrano in questa speciale categoria. Ecco quali tipologie di veicoli sono ammessi nell’esonero:

  • autovetture: veicoli destinati al trasporto di persone, con massimo nove posti (per questa tipologia di veicolo lo sgravo fiscale spetta anche ai sordi e ai non vedenti);
  • autoveicoli per il trasporto promiscuo: veicoli non superiori a 3,5 tonnellate (o a 4,5 tonnellate se elettriche o a batteria) per il trasporto di persone o cose, con massimo nove posti (per questa tipologia di veicolo lo sgravo fiscale spetta anche ai sordi e ai non vedenti);
  • autoveicoli specifici: veicoli per il trasporto di persone o cose per trasporti in particolari condizioni e con particolari attrezzature (per questa tipologia di veicolo lo sgravo fiscale spetta anche ai sordi e ai non vedenti);
  • autocaravan: veicoli con carrozzerie speciale e attrezzati al trasporto e alloggio di massimo sette persone (per questa tipologia di veicolo lo sgravo fiscale spetta anche ai sordi e ai non vedenti e, inoltre, è possibile fruire soltanto della detrazione Irpef del 19%);
  • motocarrozzette: veicoli a tre ruote destinate al trasporto di persone con massimo 4 posti;
  • motoveicoli per trasporto promiscuo: veicoli a tre ruote per il trasporto di persone e cose, massimo quattro posti;motoveicoli per trasporti specifici: veicoli a tre ruote per il trasporto di cose o persone in particolari condizioni e con speciali attrezzature.

Un ultimo requisito da rispettare è quello della potenza del motore del veicolo in questione. L’esonero dal pagamento del bollo auto con legge 104 è applicabile solo a determinate vetture:

motore a benzina fino a 2.0 litri di cilindrata;

diesel o ibrido (purché di potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico) fino a 2.8 centimetri cubici.