Marinella Mondaini chi è? Giornalista, Mosca, conflitto russo

Marinella Mondaini è la giornalista italiana che da anni vive a Mosca e che sta diffondendo notizie per difendere i Russi. Ecco chi è, qual è la sua storia e la sua carriera e cosa sta succedendo in questo momento.

Chi è Marinella Mondaini?

La giornalista e scrittrice di recente è stata ospite al programma Dritto e rovescio parlando del suo pensiero sul conflitto che sta interessando l’Ucraina e la Russia. La donna vive in Russia da molti anni e ha rilasciato delle dichiarazioni che si sono prestate ad una vera e propria polemica.

Ma chi è Marinella Mondaini?

È una scrittrice e giornalista italiana che conduce la sua vita in Russia, precisamente a Mosca da ormai diversi anni. Le sue opinioni in merito al conflitto sono contrastanti con quelle di tutti gli altri, politici o giornalisti che siano. Secondo la Mondaini infatti la Russia da anni continua ad essere umiliata e la reazione di Putin che ha scatenato il conflitto è stata una conseguenza di ciò. Secondo lei l’Ucraina non rappresenta altro che una minaccia nucleare e che quindi era necessario che Putin intervenisse per neutralizzare questa minaccia. L’attacco è stato necessario per salvare il Paese da una vera e propria guerra nucleare scatenata dall’Occidente nei confronti della Russia utilizzando come mezzo di minaccia l’Ucraina stessa.

Pare che secondo Marinella Mondaini non ci fosse altra alternativa se non attaccare il Paese, e aggiunge che questo avviene a livello politico mentre gli incivili continuano a seminare panico e violenze sul territorio ucraino.

Marinella in Italia non è iscritta all’ordine dei giornalisti e non si hanno troppe notizie sulla sua vita privata. Pare che sia una giornalista a Mosca, dove vive da molti anni.

Sostiene di aver deciso di cambiare vita fuori dall’Italia perché non condivide alcune scelte della recente politica italiana sui migranti e sugli aiuti economici provenienti dall’Unione Europee. Ha affermato anche in più interviste che Putin non è il male, anzi che si tratta di un leader saggio e forte che tutti dovrebbero volere al comando del proprio Paese.

La polemica

In un clima di guerra così delicato le dichiarazioni di una connazionale all’estero fanno storcere il naso a molti. Difendere le operazioni di guerra di Putin nascondendosi dietro intenzioni puramente politiche non è quello che molti altri condividono.

Però, le dichiarazioni della Mondaini hanno permesso di vedere le due facce della stessa medaglia. La donna che vive da anni in Russia e lavora come scrittrice e giornalista ha fornito una versione diversa da quella che siamo stati abituati ad avere in questi mesi. Ha commentato anche che la maggioranza del popolo russo è d’accordo con il suo leader.

Secondo lei tutto è nato a causa dell’espansione della NATO che ha messo la Russia alle strette. La Nazione sentendosi minacciata ha dovuto reagire e stando a quanto ha affermato la giornalista quasi tutto il Paese è d’accordo con questa scelta.

Conclude la sua polemica intervista dicendo che questo conflitto è l’unica via d’uscita che la Russia aveva per far cessare le minacce provenienti dall’Occidente.