Fondi a cedola cosa sono? Definizione, come funzionano, vantaggi e svantaggi

I fondi a cedola sono uno strumento di investimento il cui utilizzo sta prendendo molto piede nell’ultimo periodo. Sono molti, infatti, gli investitori che desiderano sfruttare le cedole periodiche a loro favore. Come funzionano questi investimenti con cedola? Sono davvero così vantaggiosi? Quali tipologie di investimento esistono?

Se vi siete imbattuti in termini come etf obbligazionari con cedola, investimento con capitale garantito, migliori fondi a cedola, cedole bancarie, fondi a finestra, obbligazioni a capitale garantito, obbligazioni con cedola alta, investimenti con cedola mensile, obbligazioni capitale garantito, etf obbligazionari cedola mensile, cedola fissa e volete saperne di più siete nel posto giusto. Approfondiamo!

Cedola significato: come funziona l’investimento con cedola

I fondi a cedola sono dei fondi di investimento o meglio degli strumenti di investimento effettuato tramite un fondo che offre una rendita continua nel tempo. In questo caso si è in presenza di un capitale che per prima cosa viene raccolto e solo in seguito viene gestito da società di gestione in base alle regole prestabilite dallo statuto e soprattutto tenendo conto del profilo di rischio legato al fondo.

Chi investe in questo modo, infatti, entra in contatto con enormi quantità di patrimonio da gestire con l’obiettivo di aumentare il valore dello stesso. In più in questo sistema, vi sono scadenze regolari ovvero momenti in cui si provvede a staccare una cedola (stacco cedola) con importo variabile ed è questo poi che permette una rendita periodica. Tali strumenti possono essere acquistati in banca o tramite gli istituti SGR che operano in Italia.

Ne esistono diversi tipi: fondi azionari, fondi flessibili, fondi obbligazionari e fondi bilanciati. Indipendentemente dalla tipologia bisogna tener conto delle caratteristiche generali. Il capitale è poi gestito tramite quanto disposto nel relativo contratto e non si deve fa altro per ottenere la rendita di quanto investito.

Cedola definizione

Il fondo cedola può essere assimilato a un’obbligazione. Cosa significa? Che si deve pagare una cedola, ossia effettuare un pagamento stabilito in base alla quota del capitale versato, per tutto il periodo dell’investimento, così da ricavare una rendita. Un passo alla volta, anche con un minimo investimento, si possono ottenere dei pagamenti da non trascurare, soprattutto da parte di chi decide di investire in strumenti simili. Il valore delle cedole è direttamente accreditato sul conto corrente.

Fondi con cedola: vantaggi e svantaggi

Tra fondi a cedola e obbligazioni con cedola c’è sempre qualcosa da scoprire e per questo è importante conoscere vantaggi e svantaggi di questi strumenti. Per chi desidera avere un movimento di cassa in entrata e soprattutto un flusso continuo e ben preciso, questo strumento è senz’altro uno dei più vantaggiosi. Il sistema base permette di acquistare obbligazioni con stacco della cedola, ma volendo è possibile anche cambiare comprando titoli anche perché non sempre vi è un sufficiente capitale a disposizione.

Con uno strumento come il fondo, invece, è possibile comprare pacchetti di obbligazioni e se si tratta di fondi dinamici o bilanciati si riesce anche a diversificare la tipologia di investimento, dato che potrebbero esservi quote di azioni. Ai vantaggi seguono, come in tutte le cose, alcuni svantaggi. A onor del vero la prima incognita è rappresentata dal valore della quota che può avere il fondo e oltre a questi è possibile trovare tanti altri strumenti di investimento per ottenere rendite migliori e adatte al proprio interesse.