Quattordicesima, quando si prende? Calcolo, chi la prende

Per chi non ne fosse a conoscenza esiste una mensilità aggiuntiva che viene prevista per i lavoratori dipendenti e per i pensionati. Si tratta della quattordicesima.

La tredicesima e quattordicesima sono due retribuzioni aggiuntive corrisposte in estate e in inverno. Non spetta a tutti indipendentemente. Ecco quindi quali sono i requisiti, quando arriva la quattordicesima a chi spetta e come si calcola.

Quando si prende la quattordicesima, a chi spetta?

Questa mensilità aggiuntiva spetta, come già accennato, a pensionati e lavoratori dipendenti. Ma non è una regola generale. Infatti la percepiscono solo i lavoratori che dipendono da un settore privato. Inoltre, è necessario che nel contratto sia previsto espressamente il pagamento quattordicesima.

Nel caso di lavoratori dipendenti nel settore privato per il quali questo pagamento non è previsto è possibile che la 14esima mensilità sia voluta dal datore di lavoro.

Infine, possono accedervi alla quattordicesima su pensione tutti i pensionati che rientrano in un limite di reddito prestabilito.

Quando viene pagata la quattordicesima

Nei casi di quattordicesima pensionati ci sono alcuni requisiti stabiliti da Inps. L’importo di questa ulteriore mensilità varia a seconda del reddito corrispondente. Quindi il calcolo 14esima per i pensionati varia da persona a persona.

La mensilità viene riconosciuta da Inps per tutti i pensionati che hanno più di 64 anni di età e sono titolari di una pensione di anzianità, pensione anticipata, pensione di invalidità, di vecchiaia e ai superstiti.

Il reddito complessivo non può superare i 10.053,81 euro. Quindi, a seconda dell’ammontare della pensione e dei contributi precedentemente versati, varia il calcolo della quattordicesima Inps.

Requisiti per i lavoratori dipendenti

Vediamo invece come si calcola la quattordicesima per i lavoratori dipendenti.

In questo caso devono essere lavoratori del settore privato e possono avere diritto alla 14esima solo se previsto dal loro Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro oppure dal volere del datore di lavoro in base alle previsioni del loro contratto individuale.

È difficile che si verifichi la seconda ipotesi, spesso infatti è necessario che sia il CCNL a prevedere la quattordicesima mensilità al lavoratore facendo sorgere in capo al datore di lavoro un’obbligazione dalla quale non può sottrarsi.

Quattordicesima quando viene pagata

Tutti si chiedono spesso quando si paga la quattordicesima, pensando che, come avviene per il calcolo 13 mensilità, spetti a fine anno. Ciò è sbagliato.

La 14esima mensilità spetta a lavoratore e pensionato nei mesi estivi. Quindi, il lavoratore o pensionato percepisce la mensilità aggiuntiva tra Giugno e Luglio.

Il calcolo della quattordicesima per i lavoratori, si può fare tenendo conto dello stipendio di 12 mesi moltiplicando la retribuzione lorda mensile per i mesi lavorati diviso il totale delle mensilità.

La differenza principale con la 13esima è che quest’ultima spetta anche a dipendenti pubblici.

Tassazione

Anche questa rata è soggetta alla normale tassazione. La mensilità infatti è corrisposta a pensionati e lavoratori dipendenti al netto delle tasse. Gli importi  che abbiamo considerato per il suo calcolo si intendono lordi.

Quindi, così come lo stipendio mensile, la quattordicesima è sottoposta a contributi e tassazione Irpef.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In questa mensilità aggiuntiva inoltre, viene addebitata al lavoratore la contribuzione previdenziale a suo carico tenendo però in considerazione la mensilità lorda e non al netto della tassazione.