Mononucleosi, quali sono i sintomi? Causa, durata, è pericolosa, è mortale, cosa provoca

La mononucleosi infettiva (mono) è spesso chiamata la malattia del bacio. Il virus che causa la mononucleosi (virus Epstein-Barr) si diffonde attraverso la saliva. Puoi prenderla attraverso i baci, ma puoi anche essere esposto condividendo un bicchiere o utensili da cucina con qualcuno che ha la mononucleosi. Tuttavia, la mononucleosi non è così contagiosa come alcune infezioni, come il comune raffreddore.

È più probabile che tu abbia la mononucleosi con tutti i segni e sintomi se sei un adolescente o un giovane adulto. I bambini piccoli di solito hanno pochi sintomi e l’infezione spesso non viene diagnosticata. Se hai la mononucleosi, è importante fare attenzione ad alcune complicazioni come la milza ingrossata. Riposo e abbastanza liquidi sono le chiavi per il recupero.

Sintomi mononucleosi

Segni e sintomi della mononucleosi possono includere:

Affaticamento
Mal di gola, forse erroneamente diagnosticato come streptococco, che non migliora dopo il trattamento con antibiotici
Febbre
Linfonodi gonfi nel collo e nelle ascelle
Tonsille gonfie
Mal di testa
Eruzione cutanea
Milza molle e gonfia
Il virus ha un periodo di incubazione di circa quattro o sei settimane, anche se nei bambini piccoli questo periodo può essere più breve. Il periodo di incubazione si riferisce a quanto tempo prima che compaiano i sintomi dopo essere stati esposti al virus. Segni e sintomi come febbre e mal di gola di solito si attenuano entro un paio di settimane. Ma la stanchezza, i linfonodi ingrossati e la milza gonfia possono durare qualche settimana in più.

Mononucleosi bambini

La causa più comune della mononucleosi è il virus di Epstein-Barr, ma anche altri virus possono causare sintomi simili. Questo virus si diffonde attraverso la saliva, e si può prendere da un bacio o dalla condivisione di cibo o bevande. Anche se i sintomi della mononucleosi sono fastidiosi, l’infezione si risolve da sola senza effetti a lungo termine. La maggior parte degli adulti sono stati esposti al virus Epstein-Barr e hanno accumulato anticorpi. Questo significa che sono immuni e non avranno la mononucleosi.

Mononucleosi cura

La mononucleosi si diffonde attraverso la saliva. Se sei infetto, puoi aiutare a prevenire la diffusione del virus agli altri non baciandoli e non condividendo cibo, piatti, bicchieri e utensili fino a diversi giorni dopo che la tua febbre è migliorata – e anche più a lungo, se possibile. E ricordati di lavarti le mani regolarmente per prevenire la diffusione del virus. Il virus Epstein-Barr può persistere nella saliva per mesi dopo l’infezione. Non esiste un vaccino per prevenire la mononucleosi.

Non esiste una terapia specifica per trattare la mononucleosi infettiva. Gli antibiotici non funzionano contro le infezioni virali come la mononucleosi. Il trattamento consiste principalmente nel prendersi cura di se stessi, come riposare a sufficienza, mangiare una dieta sana e bere molti liquidi. Puoi prendere degli antidolorifici da banco per trattare la febbre o il mal di gola.