Cortisone: covid, effetti collaterali, con vaccino

A cosa serve il cortisone

Il cortisone è un ormone usato come farmaco. Chimicamente è un corticosteroide di formula C21H28O5 strettamente correlato al corticosterone. Corticosteroidi e adrenalina sono ormoni rilasciati nel sangue dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress. Essi elevano la pressione arteriosa e preparano l’organismo alla reazione di lotta o fuga. Il cortisone è il precursore inerte della molecola del cortisolo. Esso viene attivato per riduzione dell’11-cheto gruppo mediante un enzima chiamato 11-β-steroide-deidrogenasi. La forma attiva del cortisone è il cortisolo, detto anche idrocortisone. In chimica farmaceutica il cortisone è usato nel trattamento di diversi disturbi, somministrato per via orale o parenterale. Uno degli effetti del cortisone sull’organismo, potenzialmente dannoso per certi aspetti, è di deprimere il sistema immunitario.

Cortisone effetti collaterali 

Osteoporosi: la somministrazione di corticosteroidi, in particolare a dosaggi elevati e/o per tempi prolungati, può indurre perdita di massa ossea con un aumento del rischio di frattura. Valutare, sulla base del dosaggio e della durata del trattamento, la necessità di un monitoraggio periodico della densità ossea, tramite esame radiografico della colonna vertebrale. Alcuni autori raccomandano nei pazienti in terapia corticosteroidea superiore a 3 mesi, per la prevenzione dell’osteoporosi, oltre alla supplementazione di calcio, vitamina D, dieta proteica e regolare esercizio fisico, l’uso di bifosfonati o di analoghi dell’ormone paratiroideo nei pazienti con rischio elevato di frattura ossea. Uno degli effetti potenzialmente dannosi del cortisone è però quello di sopprimere il sistema immunitario (una possibile spiegazione della correlazione tra stress e malattie), ma appunto per questo motivo è usato per sopprimere le risposte autoimmuni in persone sottoposte a trapianti di organi, al fine di prevenirne il rigetto. Il cortisone è un farmaco oggi usato in una numerosa varietà di trattamenti, e può essere somministrato per via orale o parenterale.

Effetti collaterali cortisone: controindicazioni cortisone

Il cortisone e i corticosteroidi possono avere effetti indesiderati cortisone e, anche se usati topicamente o per inalazione, possono incrementare il rischio di diabete e osteoporosi. Altri effetti collaterali comuni sono immunosoppressione, infezioni, disfunzioni sessuali, ipertensione, leucopenia, depressione, malattie cardiocircolatorie. Ha importanti effetti catabolici con accumulo di adipe e perdita di massa magra, contrastati con la prescrizione medica di DHEA.

Farmaci cortisonici: cortisone antinfiammatorio 

Molecole dei cortisonici
  • cortisone (Cortone acetato®)
  • prednisone (Deltacortone®)
  • metilprednisolone (Medrol®)
  • beclometasone (Clenil®)
  • flunisolide (Forbest®)
  • betametasone (Bentelan®)
  • desametasone (Decadron®)
  • idrocortisone (Flebocortid®)

Effetti collaterali del cortisone: Covid e vaccino

E’ stato promosso per la terapia di Covid-19, ma attenzione al cortisone se si soffre di asma. L’impiego delle pillole di cortisone nella cura dell’asma va infatti di pari passo con una cattiva salute, oltre che con costi astronomici di gestione degli effetti collaterali e con il rischio di una minore risposta al vaccino anti-Covid, se il farmaco è assunto ad alti dosaggi.

Il monito arriva da un’indagine demoscopica Doxa sull’impiego dei corticosteroidi orali nel trattamento dell’asma, secondo cui problemi come ipertensione, osteoporosi e fratture, cataratta e glaucoma, diabete e disturbi del sonno sono molto più frequenti negli asmatici in terapia con corticosteroidi orali rispetto agli asmatici che non ne fanno uso.