Superenalotto, le probabilità di fare 6 aumentano se segui questo consiglio

Il Superenalotto ha un montepremi in palio di 258 milioni di euro. È possibile  aumentare le probabilità di fare 6 evitando comuni errori?

Lasciamoci aiutare dai numeri per capire come sbancare al Superenalotto e accaparrarsi i 258 milioni di jackpot.

Superenalotto
Adobe Stock

Sono passati 15 mesi dall’ultima vittoria al Superenalotto per 156 milioni di euro. Era il 22 maggio 2021 e da allora nessuno è riuscito nell’impresa di indovinare il 6 vincente. Ora il montepremi in palio è arrivato a 258 milioni e 300 mila euro, il più alto della storia del gioco e il più alto attualmente attivo nel mondo. Chi dovesse accaparrarsi questa vincita cambierebbe la propria vita per sempre in modo inaspettato. Serviranno razionalità, saggezza e oculatezza per non perdere la testa e lasciarsi trasportare da un’onda di entusiasmo che non sempre ha giovato ai vincitori passati. Ma al post vittoria si penserà dopo, ora è il momento di concentrarsi sui 6 numeri da giocare e attendere il bacio della dea Fortuna.

Superenalotto, alla ricerca dei 6 numeri fortunati

Indovinare i 6 numeri, il sogno di milioni di persone accumunate da un’unica possibilità di vittoria ossia una su 622.614.630. Giocando più volte durante il corso dell’anno tali probabilità si abbassano a una ogni 4 milioni. Maurizio Codogno, matematico, spiega come ci siano molte più possibilità che un asteroide di grandi dimensioni cada sulla Terra piuttosto che di vincere al Superenalotto. Allo stesso modo è molto più probabile che un fulmine ci colpisca nel corso dell’anno. Insomma, la speranza di vittoria è più un’illusione ma è proprio quella minima opportunità di cambiare la propria vita che spinge le persone a giocare. Una piccola parte di sé desidera il cambiamento mentre un’altra grande parte teme il momento del confronto con la ricchezza spropositata.

Nonostante la consapevolezza che le probabilità di vittoria sono prossime allo zero, i giocatori continuano ad insistere puntando su alcune false certezze che aleggiano nella mente. “Sono usciti due numeri vicini a quello che ho giocato, significa che ho maggiori possibilità di vittoria”, è un pensiero comune che di logico e matematico ha ben poco. Codogno spiega che si tratta di un’illusione su cui si vuole fare affidamento per essere spronati a ritentare.

Gli errori costano caro

Secondo l’esperto matematico ogni estrazione è completamente estranea alle precedenti. La casualità domina il gioco e nessun numero ritardatario dovrà necessariamente uscire secondo chissà quale logica dei giocatori. La statistica forse potrebbe aiutare ma la mancanza di vittoria da un anno e tre mesi dimostra come poco contino i calcoli matematici in un gioco che è puro azzardo. Un numero può uscire per due, tre mesi di seguito e un altro non uscire per mesi e mesi. Non c’è logica, solo casualità.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ma il desiderio di cambiare vita è a volte talmente forte che si continua imperterriti a giocare non rendendosi conto che si perdono molti soldi. Per ogni euro giocato in proporzione si perdono 40 centesimi considerando che il montepremi corrisponde al 60% delle entrate. Ecco perché il gioco non deve diventare un’abitudine ma rimanere un divertimento che di tanto in tanto ci si può concedere.