Call center sempre più aggressivi, evitare queste chiamate è possibile: cosa fare

I truffatori delle bollette energetiche spesso fingono di essere rappresentanti di servizi pubblici in modo da poter rubare i tuoi soldi o la tua identità. 

È un problema crescente, poiché le truffe messe in atto da veri e propri impostori sono il secondo tipo più comune di reclamo dei consumatori presentato non solo in Italia, ma anche alla Federal Trade Commission degli Stati Uniti.

call center
Adobe Stock

Non te lo aspettavi vero? Anche Gli Usa convivono con quella che è una vera e propria piaga.

Le comuni truffe sulle bollette energetiche sono in continua evoluzione: è impossibile elencare tutte le truffe sulle bollette del gas naturale e dell’elettricità che potresti dover affrontare, ma una maggiore consapevolezza sulle truffe conosciute ti aiuterà a proteggerti!

Eppure i truffatori non sono l’unico problema che ci troviamo ad affrontare in questo delicatissimo momento di crisi economica.

Come se non bastasse, le famiglie vengono bersagliate da quello che potremmo definire come un marketing aggressivo ed eccessivo da parte di call center che non ci lasciano affatto in pace, pur di vendere i loro contratti.

Chiamatela pure pubblicità aggressiva, pubblicità fuori luogo e snervante. E quando appare un numero inedito sullo screen del nostro smartphone, è certo che ci prende l’angoscia nel vero senso della parola.

Secondo l’agenzia Salesforce, è probabile che il 74% delle persone reagisca con un rifiuto, se ritiene che la fase di acquisto sia troppo complessa e soprattutto se ci si rende conto che il venditore non né chiaro e né affabile.

Gran parte di questo è il modo in cui un rappresentante di un servizio clienti gestisce una chiamata. Pertanto, se un cliente viene trattato bene, è più probabile che il destinatario della chiamata rimanga con quell’azienda o decida di accettare la nuova proposta che gli viene offerta.

Non è solo quel cliente che potrebbe non tornare, se la sua rabbia non svanisce.

Se un utente arrabbiato non è soddisfatto, la prima cosa che farà sarà lasciare una recensione negativa.

Oppure lascerà un furioso reclamo sui social media. Ciò significa che chiunque veda la recensione negativa sarà un potenziale cliente che quel call center è destinato a perdere.

Oltre alla gentilezza, occorre chiarezza nello spiegare l’offerta. L’utente ha diritto ad ottenere tutte le informazioni utili che ti servono per comprendere esattamente le caratteristiche dell’offerta. Per elettricità e gas il venditore deve metterti a disposizione anche la Scheda di confrontabilità e la Scheda sintetica, in modo da illustrare in maniera chiara e concisa i contenuti del contratto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo